Due su due per i Blues nell'apertura del torneo di Singapore



Novanta punti fatti, sette subiti. Quattordici mete piazzate da sette giocatori diversi. È questo l'impressionante risultato della squadra femminile francese nella serata della prima giornata del torneo di Singapore, ultima tappa della stagione regolare del circuito mondiale prima della finalissima di Madrid tra un mese. I giocatori di David Courteix hanno sconfitto prima i giapponesi (41-7) e poi i poveri sudafricani (49-0), che avevano già sconfitto in una partita di classifica a Los Angeles (53-0). Le assenze di dirigenti come Anne-Cécile Ciofani, Joanna Grisez, Caroline Drouin e Chloé Jacquet non hanno avuto alcun impatto sull'ingresso della Francia nella questione.

“Con il desiderio di rovesciare l’avversario”

Più che questi successi contro squadre ultime in classifica, è stato il modo di fare a impressionare. Aggressivi in ​​difesa, efficienti in attacco, i Blues (3° in classifica) non hanno lasciato nulla per strada. “Continuiamo a basarci sul nostro stato d’animo, sull’aggressività e sul combattimento, ha riassunto Séraphine Okemba, nominata capitano di questo torneo e che ha messo a segno quattro mete questo venerdì. Dobbiamo essere regolari negli ingredienti che portiamo, può portarci lontano. Dobbiamo attaccare ogni partita con i piedi per terra, con la voglia di rovesciare l'avversario. Regolarità è la parola chiave. A volte ci è mancata un po' di connessione per finalizzare i tiri, ma dobbiamo rimanere uniti fino alla fine di ogni azione e su questo basiamo in questo torneo. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *