Elon Musk fa un punto molto interessante sul programma Starship


SpaceX, guidata dal visionario Elon Musk, prevede di compiere nuovi passi coraggiosi nello sviluppo della sua navicella spaziale Starship. L'ultimo capitolo di questa entusiasmante saga è stato rivelato in un'accattivante presentazione tenuta dallo stesso Musk alla Star Base, Boca Chica, Texas.

Obiettivi ambiziosi

Secondo le dichiarazioni di Musk, il quarto volo della Starship è previsto tra circa un mese. Sarà un passo cruciale negli sforzi continui di SpaceX per perfezionare la sua tecnologia.

Per quanto riguarda i suoi obiettivi, la nave dovrà farlo affrontare le temperature estreme generate durante il rientro atmosferico terrestre. Questo è davvero un momento delicato per qualsiasi volo spaziale, in cui il velivolo sperimenta temperature estreme e intense forze dinamiche. Ricordiamo che il terzo test è stato caratterizzato dalla disintegrazione durante il rientro atmosferico, evidenziando così le sfide e i rischi associati a questa fase di volo.

Dopo essere sopravvissuta al rientro atmosferico, l'astronave dovrà farlo effettuare un atterraggio controllato nell'oceano. Anche questa fase finale del volo sarà cruciale, poiché dimostrerà la capacità del velivolo di effettuare un atterraggio sicuro dopo essere sopravvissuto al rientro atmosferico e alla discesa sulla Terra. SpaceX vuole assicurarsi che abbia successo almeno due atterraggi controllati consecutivi nell'oceano prima di tentare il recupero della terra.

Sarà anche una questione di simulare il recupero del booster Super Heavy, il primo stadio del lanciatore, nel Golfo del Messico. In altre parole, il booster effettuerà un ritorno controllato sopra l’oceano.

Se questo test avesse esito positivo, SpaceX potrebbe tentare di recuperare veramente il suo booster durante il volo successivo utilizzando la sua torre “Mechazilla” dal sito Starbase. Questa manovra già si preannuncia complicata. Musk stima che le possibilità di successo quest’anno siano intorno all’80%.

READ  Pareggio della Juventus Torino a Cagliari
Astronave
Plasma visibile sulle pinne dell'Astronave durante il rientro atmosferico del terzo test. Crediti: SpaceX

Aumento della produzione

Per supportare questa espansione delle operazioni, SpaceX accelera anche la produzione di veicoli Starship. Quattro coppie di navi e booster sono già presenti nella Base Stellare e la società prevede di costruire circa sei veicoli aggiuntivi quest'anno. Questo aumento della produzione sarà supportato da completamento della gigantesca fabbrica prevista per Starbase.

I piani di SpaceX non si fermano qui. L'azienda sta inoltre costruendo a secondo round di lancio in Texasmentre il suo prima torre di lancio a Cape Canaveral, in Florida, sarà operativo entro la metà del prossimo anno. Questa strategia consentirà a SpaceX di condurre lanci di sviluppo presso Starbase riservando i lanci operativi primari a Cape Canaveral.

Insieme all’espansione delle attività, SpaceX investe in Aggiornamenti del motore Raptor, che aumenterà la sua spinta e aumenterà la capacità di carico utile dell'astronave. Questi miglioramenti supporteranno lo sviluppo delle future versioni di Starship che saranno in grado di mettere in orbita più di 100 tonnellate in modalità completamente riutilizzabile. In altre parole, la missione di SpaceX è chiaro: aumentare sia la velocità di volo che le prestazioni del veicolo di lancio dell'astronave.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *