Endrick segna il gol della vittoria del Brasile contro il Messico



Il Brasile ha trovato la sua prossima stella? In assenza di Neymar (convalescente) e con Vinicius Jr che tarda a rinascere come con il Real Madrid, la selezione ha trovato il suo portafortuna. A soli 17 anni, Endrick, il futuro attaccante del Real Madrid, ha confermato di essere davvero un giocatore speciale. Già marcatore amichevole contro l'Inghilterra (1-0) e Spagna (3-3), lo scorso marzo, l'attaccante allenato al Palmeiras si è ripetuto regalando la vittoria all'ultimo minuto alla sua squadra, contro il Messico (3-2), davanti a 85.000 spettatori.

Grazie ad un colpo di testa salvifico, su una bella apertura di Vinicius Jr, Endrick ha segnato il suo terzo gol in 5 selezioni e in soli 117 minuti di gioco Eletto MVP di questa partita di preparazione alla Copa America, il più giovane del gruppo ha potuto assaporare la sua impresa al microfono di Tv Globo: “ Sono così felice. Annuisco mentre la gente dice che sono troppo piccolo per essere il numero 9 (ride). »

Con una squadra alternativa al calcio d'inizio, dato che solo tre titolari avevano più di 10 selezioni (Alisson, Eder Militao e Douglas Luiz), la selecao ha dimostrato di avere risorse. Nonostante l'inesperienza di esordienti come Bremer (Juventus), Ederson (Atalanta), Savinho (Girona) o Evanilson (Porto), il Brasile ha dominato il suo campo grazie alle ispirazioni di Andres Pereira (0-1, 4°) o Yan Couto al servizio di Gabriel Martinelli bene (0-2, 53esimo). Stranamente, è stato dopo l'entrata in gioco delle sue stelle (Paqueta o Endrick al 60esimo) che il Messico è riuscito a rimontare grazie a Quinones (1-2, 71esimo) poi Guillermo Martinez, con un bellissimo sinistro (2-2, 92esimo). Era poco prima che la stella di Endrick illuminasse il cielo texano…

READ  La Polonia annuncia una prelista di 29 giocatori per l'Euro, con Robert Lewandowski



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *