Enzo Maresca lascia il Leicester per diventare allenatore del Chelsea


Vincitore del campionato in questa stagione con il Leicester, l'italiano Enzo Maresca è il nuovo allenatore del Chelsea, come annunciato lunedì dal club londinese. Subentra a Mauricio Pochettino, lasciato ad un anno dalla scadenza del suo contratto dopo una stagione mista. In discussione dall'inizio della settimana, le due parti hanno concordato un contratto di cinque anni. Da parte sua, il Leicester riceverà circa 10 milioni di sterline (11,8 milioni di euro) come risarcimento per la rescissione di un contratto fino al 2026.

Ex assistente di Pep Guardiola al Manchester City, Enzo Maresca lavora da un anno al Leicester, momento dell'addio allo staff Skyblues. Questa è stata la sua prima stagione completa in panchina, dopo un breve periodo di 14 partite con il Parma di Serie B nel 2021. Dopo una stagione di successi, finendo primo in campionato con il Leicester facendo registrare la migliore difesa e il secondo miglior attacco, il suo profilo attirò l'attenzione della dirigenza del Chelsea, in particolare dei direttori sportivi Paul Winstanley e Laurence Stewart.

Willy Caballero torna al club

Nel bene Il discepolo di Guardiola, il 44enne tecnico gioca un gioco basato sul possesso palla (62% di media con il Leicester), costruendo il gioco dalla sua metà campo con passaggi corti per sfuggire alla pressione avversaria. Pratica un pressing intenso, soprattutto quando perde palla, e gli piace spostare uno dei suoi terzini in un doppio perno al centro, o addirittura posizionare i suoi centrocampisti della staffetta molto in alto, tutti elementi distintivi del gioco di posizione del catalano.

READ  Evan Cowley lascia i Duchi di Angers nella Magnus League

Preferito rispetto a nomi come Kieran McKenna (Ipswich), Thomas Frank (Brentford) o Roberto De Zerbi (appena uscito dal Brighton), Enzo Maresca è atteso con diversi suoi vice. L'ex portiere dei Blues Willy Caballero è uno di loro. Dovrà riportare il livello del Chelsea più vicino alle aspettative della capolista insoddisfatta del 6° posto ottenuto in Premier League al termine di questa stagione.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *