Esport – League of Legends: G2 nella finale della LEC, Fnatic elimina Vitality



Un'altra finale per il G2

Non sorprende che il primo finalista dello spring split della LEC si chiami G2. Già vincitore del torneo invernale in questa stagione, il campione europeo in carica ha sconfitto domenica sera il BDS (3-1) e ora attende in silenzio il suo futuro avversario. Ma la struttura svizzera e il suo nutrito contingente francese hanno resistito alla migliore squadra del continente… e avrebbero potuto anche sperare qualcosa di meglio. Adam « Adam » Maanane e i suoi compagni di squadra sono stati in grado di sfruttare i pochi inizi di G2 e li hanno costretti ad alzare la voce.

Problema: quando questa squadra decide di giocare, in Europa non sono in molti a resistere. Dopo un serrato scambio di giri, il terzo è stato solo una formalità grazie ad un “ scambio di corsia  » (IL la linea di fondo va al vertice e viceversa, una vecchia strategia che sta riemergendo in questo momento) impossibile da gestire per il BDS. Se il G2 concludesse al quarto giocociò era tuttavia indicativo di progressi degli uomini di Yanis “Striker” Kella, capaci di guardare negli occhi gli avversari. Ma per battere quei terrificanti cinque, devi essere perfetto. Allo scoccare della mezz'ora il BDS ha commesso una serie di errori e ha perso… con rimpianti.

Fnatic emerge dal caos

Sabato l'altra “semifinale” di queste play-off si opporrà quindi al BDS Fnatico. Dominano l'arancione e il nero Vitalità questo lunedì sera (3-1) al termine di una partita molto divertente, piuttosto folle e sanguinosa in ogni turno (è stato battuto il record di eliminazioni… senza nemmeno arrivare al quinto). Il primo gioco è caduto nelle tasche del club francese, ma i Fnatic hanno reagito di seguito e sono usciti « con talento », nonostante una quarta partita interminabile che la squadra dell'ape avrebbe potuto benissimo concludere giocando un po' più giusta negli ultimi minuti.

Se i Fnatic non hanno impressionato collettivamente, ciascuno dei suoi giocatori si è preso la responsabilità, uno dopo l'altro, di superare un avversario che ha fatto progressi costanti dall'inizio della stagione. IL midlaner Anche il tricolore Vincent “Vetheo” Berrié ha avuto difficoltà a digerire questa conclusione, rimanendo prostrato per lunghi secondi dopo la sconfitta. Vitality rimpiangerà soprattutto il suo fallimento contro il BDS una settimana prima in questa fase finale. Avrebbe potuto offrirle un destino diverso. Ci vediamo quest'estate, adesso.

READ  Toma Junior Popov perde nella finale del Campionato Europeo contro Anders Antonsen

Il BDS – Fnatic di sabato prossimo avrà due sfide: l'ingresso nel G2 del giorno dopo, ma soprattutto il secondo biglietto europeo per l'MSI – torneo intercontinentale di metà stagione. Per raggiungere la finale basterà sedersi accanto al vincitore spaccatura invernale.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *