Esteban Ocon (Alpine), dopo il GP del Giappone: “Abbiamo fatto un passo indietro in gara”



Esteban Ocon, pilota Alpine, dopo il 15° posto al GP del Giappone a Suzuka (al microfono di Canal+): “Danneggerà sicuramente la nostra macchina. (in disparte con Gasly), ma per questo motivo non abbiamo perso molte prestazioni. Non cambia l'immagine della gara. Abbiamo provato una strategia un po' più aggressiva e siamo riusciti a stare nel gruppo con gli altri, ma non eravamo abbastanza veloci per tenerli dietro di noi. È stato un buon test per vedere esattamente dove eravamo, perché è una pista davvero dura per le vetture. Probabilmente abbiamo fatto un balzo in avanti in qualifica ma non siamo dove vorremmo essere in gara. Abbiamo ancora molto lavoro da fare.

“È stato un buon test per vedere esattamente dove eravamo”.

Cerco sempre di fare del mio meglio, di gestire le gomme al momento giusto per avere un po' di carica alla fine. Abbiamo fatto molti giri e stavamo degradando molto le gomme. Ho fatto una gara come so fare a Suzuka, dove ho già concluso nella top 5 (nel 2022). Oggi questo non basta, quindi abbiamo bisogno di più prestazioni.

Pierre Gasly (Alpine, al microfono di Canal+): “Per la prima partenza sono riuscito a guadagnare tre posizioni. Dopo la bandiera rossa ho fatto un'altra ottima partenza, ho superato Esteban (Ocon) e mi sono ritrovato al fianco di Yuki (Tsunoda). Purtroppo Yuki sterza a sinistra, Esteban a destra, e mi ritrovo schiacciato e il contatto strappa l'intero lato sinistro del fondo piatto. E' un incidente di gara ma purtroppo ci costa 30 punti di appoggio e stimiamo tra gli otto decimi ed un secondo in gara.

“Abbiamo bisogno di ulteriori miglioramenti alla vettura”

Da lì è stato game Over ed è un peccato perché non possiamo vedere le prestazioni della vettura, anche se per noi è stata una giornata complicata. C'era chiaramente altro da fare, ma per noi era finita abbastanza presto.

Ho lottato più che ho potuto, ma era da molto tempo che non vivevo una gara così complicata dal punto di vista del comportamento della vettura. Bisogna vedere il positivo, anche nei momenti difficili. Ci sono stati miglioramenti in questo fine settimana, le cose stanno andando nella giusta direzione. Ma è chiaro che abbiamo bisogno di ulteriori miglioramenti sulla vettura. Sappiamo che non abbiamo le prestazioni di cui abbiamo bisogno per lottare nelle prime posizioni. So che la squadra ne è capace, dobbiamo solo continuare a mettere pezzi e continuare a lavorare duro. Siamo lontani e non dovremmo essere così lontani. »

READ  “Nessun problema” per Parigi 2024 dopo la perdita d'acqua al Centro Acquatico Olimpico



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *