FIFA e FIA ​​minacciano di lasciare Parigi



“Sebbene la Francia sia la culla degli sport motoristici, la concorrenza internazionale, soprattutto in termini di costo del lavoro, e la globalizzazione dello sport, stanno indebolendo questa posizione”spiega Xavier Malenfer, direttore delle relazioni istituzionali e internazionali della FIA in un comunicato stampa congiunto. “Senza un chiarimento, attraverso il riconoscimento di uno status specifico per le federazioni sportive internazionali, ci sono poche speranze di vedere le attività della FIA svilupparsi ulteriormente, nonostante tutte le risorse incontestabili di Parigi”lui continua.

“Il principale ostacolo individuato all’attrattiva francese: l’assenza di uno status giuridico proprio per le federazioni internazionali”

FIFA, FIA e IFAF

Alla fine del 2023, l'esecutivo francese ha tentato di approvare nel bilancio 2024 una legge contenente disposizioni fiscali destinate ad attirare in Francia le federazioni sportive internazionali riconosciute dal CIO, in primis il calcio. Da giugno 2021 la FIFA, creata a Parigi nel 1904 e con sede a Zurigo in Svizzera, ha una filiale parigina, responsabile dei rapporti con le federazioni e della cooperazione tecnica a favore dello sviluppo del calcio. La capitale francese ospita anche un centro di compensazione responsabile in particolare dei meccanismi di solidarietà. Un primo passo prima di spostare eventualmente l'intera sede in Francia.

“Il principale ostacolo individuato all’attrattiva francese è l’assenza di uno status giuridico proprio per le federazioni internazionali. Secondo la legge francese hanno lo status di associazioni e non possono essere considerate né organizzazioni internazionali né società. Il che ha conseguenze concrete sulle loro attività, sulla loro tassazione e, in ultima analisi, sul loro interesse a restare in Francia”spiegano la FIFA, la FIA e l'IFAF, la federazione internazionale del football americano, riunita da Sporsora, che riunisce gli operatori sportivi, martedì sera, durante una conferenza dedicata allo status delle federazioni internazionali.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *