Finalista Vincent Matheron a Budapest, 7 pattinatori francesi si sono qualificati per le Olimpiadi



Dopo il titolo di campione francese conquistato dal suo fratellino qualche settimana fa, Vincent Matheron ha voluto dimostrare di essere ancora uno degli headliner dello skateboarding francese. A Budapest, il marsigliese ha completato questa domenica la sua ricerca per la qualificazione olimpica conquistando un bel 8° posto nella finale del parco.

“Sono felice, era da tanto che non facevo corse del genere, apprezza il finalista delle Olimpiadi di Tokyo. Mil nostro fratellino campione di Francia mi ha motivato a tornare al lavoro, a spingermi oltre. Per tutto l’inverno ho avuto problemi alla cartilagine del ginocchio. Sono felice di essere tornato! »

7 francesi alle Olimpiadi

Il clan tricolore ha quindi qualificato sette skateboarder in totale, con l’otto volte campione francese di street Joseph Garbaccio, le due nuove pepite 14enni Louïse-Aina Taboulet (park) e Lucie Schooneerre (street), ed Emilie Alexandre (park ). Sono due in più rispetto a Tokyo. La Francia è quindi la prima nazione europea in termini di numero di qualificazioni.

« Siamo felicisorride Alexis Jauzion, allenatore della Nazionale. Naturalmente avremmo potuto fare di meglio. Ci sono state alcune cose difficili lungo il percorso. Il mio più grande punto negativo di questa stagione è Jéromine (Louvet) che ha fatto una grande corsa a Sharjah (ai Campionati del Mondo 2022) mentre i giudici non guardavano e l’annunciatore l’ha fermata quando avrebbe segnato molti punti. È stata derubata per un pasticcio al World Skate. Con questi punti forse si sarebbe qualificata… »

READ  Il Trofeo dei Campioni tra PSG e Monaco, che si sarebbe dovuto disputare a Pechino quest'estate, è stato rinviato

Anche lo staff azzurro elogia i progressi  » Enorme «  dei suoi pattinatori negli ultimi mesi. “Alcuni non hanno fatto nemmeno la metà di quello che fanno adesso”, conferma Jauzion. Siamo davvero in una fase di progressione esponenziale. Questo margine di progresso ci permette di sognare per il 2028”.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *