Finalmente spiegato l’aumento degli “attacchi” di orche alle barche


Dal 2020, le interazioni tra un piccolo branco di orche e le navi al largo della penisola iberica hanno attirato l’attenzione e sollevato preoccupazioni. Questi orche Gli iberici, come vengono chiamati, almeno si sono impegnati 673 interazioni con navi nelle acque del Marocco, Spagna e Portogallo. Questa tendenza, caratterizzata dagli speronamenti, ha causato notevoli danni ad alcune imbarcazioni, in particolare a vela.

Gli incidenti che coinvolgono queste orche sono vari, ma la maggior parte ha avuto come obiettivo barche a vela di medie dimensioni, evidenziando una preferenza per i timoni a forcella. Queste interazioni hanno sollevato preoccupazioni tra i marinai e le autorità marittime, in particolare dopo l’affondamento di uno yacht polacco nello Stretto di Gibilterra nel novembre 2023.

Analisi del rapporto CBI

Per comprendere meglio questo comportamento insolito, i governi spagnolo e portoghese hanno chiesto aiuto alla Commissione baleniera internazionale (IWC). IL rapporto risultante da questo studio suggerisce che il comportamento delle orche non è aggressivo, ma piuttosto giocoso. Questa conclusione è supportata dall'osservazione di aumento della disponibilità di predepermettendo alle orche di avere più tempo libero per dedicarsi ad attività divertenticompresa l'interazione con le barche.

Inoltre, il rapporto evidenzia che le orche sono note per le loro tradizioni comportamentali trasmesse culturalmente. Si sviluppano anche alcune popolazioni modalità temporanee, simile all'esempio del 1987 in cui le orche nel Puget Sound portavano salmoni morti sul naso. Qui, anche le orche iberiche sembrano aver adottato uno di questi modi, questa volta coinvolgendo i timoni delle barche.

orche
Crediti: photoworks1/istock

Raccomandazioni per ridurre i rischi

Il rapporto raccomanda di ridurre al minimo le interazioni pericolose rendere le barche meno attraenti per questi animali. Modificare i timoni per renderli abrasivi o irregolari potrebbe scoraggiare le orche senza causare loro danni. Nel frattempo, ai marinai è stato consigliato di allontanarsi rapidamente dalle zone in cui sono state avvistate le orche e di segnalare immediatamente alle autorità qualsiasi incontro.

READ  Sappiamo di più sulla Grande Ossigenazione della Terra

Ulteriori ricerche potrebbero anche aiutare a chiarire ulteriormente le motivazioni dietro questo comportamento e a sviluppare strategie per la coesistenza pacifica tra le orche e le attività umane in mare.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *