Fine stagione e preoccupazione per Stephen Boyer



Il dolore deve essere stato intenso e l'immagine piuttosto dolorosa da guardare. L'11 aprile, durante l'andata dei quarti di finale del campionato polacco tra Rzeszów e Danzica (3-2), Stephen Boyer si è procurato una distorsione alla caviglia destra. Nel tentativo di contrastare Kewin Sasak, il campione olimpico di Rzeszów è caduto sul piede dell'avversario ed è crollato prima di lasciare il campo, sostenuto dai compagni di squadra.

Questo infortunio significa la fine della stagione per la Reunionese che ha ricevuto diversi pareri medici da specialisti e alla fine ha escluso l'idea di sottoporsi a un'operazione. “Inizierò molto lavoro di cura e riabilitazione”, ci ha detto lunedì sera, consapevole che questo potrebbe avere la conseguenza di fargli saltare la preparazione olimpica e poi i Giochi di Parigi con gli azzurri. Un colpo terribile per Boyer, che fa parte della selezione nazionale dal 2017 (168 presenze), momento della sua esplosione ad alto livello con lo Chaumont, all'epoca. “Vedrò giorno per giorno, al momento è impossibile prevedere nulla. Dipenderà da come andranno le cose”.

Una sua eventuale assenza potrebbe favorire Jean Patry – che da mercoledì giocherà, insieme a Benjamin Toniutti, la finale di PlusLiga con lo Jastrzebski contro lo Zawiercie di Trévor Clévenot – ma anche Théo Faure, primo capocannoniere francese del Campionato italiano.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *