Florent Manaudou e Maxime Grousset impressionano nelle batterie dei 50 metri



Tra Florent Manaudou e Maxime Grousset, la partita continua. Giovedì mattina, durante le manche dei 50 metri, i due hanno gettato basi molto solide per la finale. Nella serie 9, Maxime Grousset ha dato il via alla gara con un impressionante 21 »66 e il suo figlio maggiore ha risposto nella serie successiva facendo segnare il suo miglior tempo (21 »52) dal suo ritorno!

In linea con le sue prestazioni della settimana, il neocaledoniano ha offerto ancora una volta una prestazione di alto livello in acqua con il 3° tempo della sua carriera sulla distanza e nove centesimi del suo miglior tempo (finale dei Campionati del Mondo di Budapest 2022). , medaglia di bronzo). “Mi sentivo molto bene, molto grande, forte. Dall’inizio della settimana mi sento più grande del solito. Eppure non ho guadagnato nessun centimetrospiega sorridendo. Mi sento potente. Alla fine non mollo, vedo che Florent molla. Poi rimane in velocità, bisogna stare attenti a questo genere di cose (ridere). So che può nuotare più velocemente, penso di avere anch’io un piccolo margine. »

Subito dopo anche il “fratello maggiore” si è divertito in questa sana emulazione e si è sorpreso di aver siglato il 9° miglior tempo della sua carriera dopo essersi rilassato alla fine. “È stato molto bello. Sono super sorpreso dal tempo (21 »52). Faccio ben 30-35 metri e poi mi rilasso in acqua e abbasso molto il ritmo. Pensavo di nuotare 21 »8-21 »9. Ho ancora l’impressione che ci sia un bel po’ di spazio.stima il “Gorilla”. Con Max è molto salutare, è piacevole, mi spinge al limite e cerco di dimostrare che il « vecchio » (33 anni) è ancora un po’ lì (sorriso). » Non nuotava così velocemente dal suo 21 »42 a Montpellier nell’aprile 2016.

READ  Programma TV sportivo del 6 luglio 2024: su quali canali vedere lo sport?

Herlem in outsider a 200 m da

L’altra attrazione della mattinata si è svolta nei 200 dorso dove Antoine Herlem è scivolato davanti alla coppia di favoriti composta da Yohann Ndoye-Brouard (1’58 »35) e Mewen Tomac (1’58 »49). Il nativo di Tolosa ha fatto segnare il miglior tempo in 1’58 »33 piazzandosi tra i due. Nella finale si contenderanno i due biglietti qualificanti per le Olimpiadi. “Ho avuto una giornata libera, quindi stamattina è stato un po’ morbido, ma va bene, mi sento beneha commentato Tomac. Saremo in tre a giocare le qualificazioni, quindi dovremo essere bravi. Se ne faccio uno o due non mi dà fastidio, ma se ne faccio uno è meglio. »

Lo ha detto anche il suo compagno dell’Insep, campione d’Europa nel 2022 “abbastanza fiducioso”. Ha identificato “due o tre punti da migliorare” : “Mi sono rilassato un po’, quindi penso che sto pensando di impegnarmi un po’ di più alla fine con le avversità. Personalmente ho il record francese (1’55 »62) ma non ho mai vinto un titolo nei 200 dorso (ai Campionati francesi) ma la cosa più importante sarà la qualificazione. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *