Florent Manaudou offre una prestazione inaspettata sui 100 metri



Florent Manaudou ha fatto rivivere la macchina superlativa. “ Mostro », « bestia », « talento pazzesco »… Questo è quello che abbiamo sentito, martedì mattina, sugli spalti improvvisamente ribaltati dell'Odissea di Chartres. Il marsigliese aveva appena completato la sua serie dei 100 metri in 47''90, solo la sua terza volta sotto i 48'', la prima dal… 2015! Quindi ovviamente era esultante: “ Lì pizzica ancora un po' ma mi fa piacere dimostrare che sono ancora lì a 100 m. Penso di non farlo molto bene. Supero i cinquanta un po' troppo in fretta e alla fine crollo davvero. Ma a 33 anni, lo prendo! »

Se Manaudou è tornato seriamente al viaggio di andata e ritorno, una distanza di cui non ha mai veramente goduto, è con l'obiettivo di unirsi alla 4 x 100 m mista di Parigi. Unico problema, ripete che ha solo un 100m nelle gambe. “ Lo sappiamorideva Denis Auguin, l'allenatore dei Blues. Se riuscisse a fare 47”5 due volte sarebbe bello. Ne discuteremo. Dipenderà molto anche dal suo stato di forma, dal suo risultato su 50. » Anche Manaudou si è ritirato dalla finale martedì sera.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *