Florent Manaudou, prima della qualificazione alle Olimpiadi dei Campionati francesi: “Sempre questa piccola paura”



Di ritorno dal suo tirocinio in Turchia dove ha svolto l'affilatura, Florent Manaudou è apparso sereno, snello e in forma. Il campione olimpico dovrà schierarsi a Chartres, ai Campionati di Francia (16-21 giugno), nei 50 metri farfalla e nei 100 metri e puntare a qualificarsi per le Olimpiadi di Parigi 2024 nei 50 metri.

“Come vedi questi Campionati francesi di qualificazione alle Olimpiadi?
È la competizione peggiore, la selezione olimpica, perché non abbiamo nulla da guadagnare, tutto da perdere. Non è la competizione dove ci sono le migliori vibrazioni, ma il compito è qualificarsi per i Giochi, che sono tra cinque-sei settimane. Non vediamo l'ora di fare una bella nuotata questa settimana.

Come gestisci questo stress?
Da parte mia è l'esperienza (sorriso). Sono qui da un po'. Per gli altri è importante viverlo come un normale campionato e dire a noi stessi che abbiamo lavorato duro tutta la stagione. Tutti i nostri risultati devono essere messi in atto e normalmente ciò dovrebbe accadere.

“Ho avuto tempo tutto l'anno, dovrebbe bastare ma sarà meglio giovedì sera dopo i miei 50 minuti”

Nonostante la tua esperienza, hai ancora un po’ di apprensione?
Sempre. Ricordo Fred Bousquet nel 2015 che aveva avuto un'intossicazione alimentare il giorno prima e che non aveva partecipato ai 50 metri. C'è sempre questa piccola paura di ammalarsi il giorno prima, di scivolare sulla collina, di avere un crampo, di una piccola cosa che accade l'1% delle volte. Abbiamo ancora questa piccola cosa in testa. Ho fatto il meteo tutto l'anno (minimo 21''96)dovrebbe farlo ma sarà meglio giovedì sera dopo i miei 50 m.

READ  Immagini dello spettacolo pirotecnico del 14 luglio a Parigi sul tema dei Giochi Olimpici

Che bilancio trai dalla tua preparazione all'estero (Australia, Sud Africa, Turchia)?
Sono più abbronzato rispetto agli anni precedenti, è un piacere per le foto (sorriso). Sono molto contento della mia preparazione, ho fatto gli ultimi dieci giorni con due dei miei allenatori (James Gibson e Quentin Cotton), è raro per me. James mi ha detto che ho fatto un finale di preparazione eccezionale, vedremo cosa succederà.

Arrivi dimagrito. Perché questa scelta?
Dopo il Giant Open di Saint-Germain, ho scoperto di avere molta forza, pesavo 108-109 kg, ma non riuscivo a sfruttarla, soprattutto a fine gara, dove non riuscivo a innescare. Ho fatto un po' marcia indietro, dicendomi che avrei cercato di mantenere la mia forza e perdere peso per ottenere un peso/potenza migliore. Sono a 101 kg, è il peso che avevo tra il 2013 e il 2021. Sento che a fine gara migliorerà ma è molto complicato dirlo adesso perché non devo gareggiare. Sarà un po' più semplice completare anche i 100 e i 50 metri. Forse andrò un po' più lento ai 15m perché avrò un po' meno inerzia, ma se riesco ad uscire con velocità, sarà più facile arrivare alla fine.

READ  Thomas Ramos inizierà bene la semifinale del Toulouse XV contro La Rochelle

“Ho deciso di non mangiare più troppo fuori pasto. Il problema è che mi piace mangiare tantissimo (ride)”

Che tipo di dieta hai fatto?
Conosco molto bene il mio corpo. Non ho mai avuto un'ottima igiene alimentare. È stato abbastanza facile. Ho deciso di non mangiare troppo tra i pasti. Il problema è che mi piace mangiare molto (ridere). È stata un po’ una privazione, ma il mio peso sano è più o meno intorno ai 101 kg. Ho cercato di mantenermi forte mangiando un po’ meno. Ci sono stati momenti in cui non avevo molta energia perché avevo un debito calorico ma è andata bene e ho molta energia.

Come cittadino e candidato ad esserne alfiere, come vive ciò che accade oggi in Francia con lo scioglimento?
Ho l'impressione che siamo diventati un reality a livello politico. Era già un po’ complicato fidarsi dei politici dopo tutti questi anni. A destra e a sinistra, tutti lottano e vogliono il proprio lavoro. Trovo che sia un peccato lottare non per le vostre idee ma per un seggio nell'Assemblea. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *