Fossile gigante di canguro dalla faccia corta scoperto in Australia


I paleontologi hanno portato alla luce uno scheletro vecchio di quasi 50.000 anni Simostenouro occidentale, una specie di canguro gigante dalla faccia corta, nella Nightshade Cave, situata nella parte orientale di Victoria, in Australia. Cosa sappiamo di questo animale?

Una scoperta rara

Stenurini, o canguri dalla faccia corta, è apparso nella documentazione fossile australiana circa 10-15 milioni di anni fa, in un'epoca in cui le vaste foreste pluviali stavano cedendo il posto ad habitat più aridi. Secondo il dottor Tim Ziegler, direttore della collezione presso il Museums Victoria Research Institute, questi canguri sono diventati particolarmente diversificati con l'avvento dell'odierno clima arido alla fine del Pleistocene, circa 500.000 anni fa.

Questi animali, che mascelle sviluppate simili a quelle del panda gigantefinalmente scomparso 45.000 anniinsieme all'85% della megafauna australiana, durante un'estinzione di massa.

La scoperta di questo scheletro di Simostenouro occidentale risale al 2011, quando un gruppo di speleologi locali individuò il teschio nella Nightshade Cave. Fu solo dieci anni dopo, nel 2021, che i paleontologi professionisti scoprirono il resto dello scheletro postcraniale. Secondo il dottor Ziegler il cranio si distingue per un muso profondo e mascelle forti caratteristiche dei canguri dalla faccia corta.

« Dietro il cranio abbiamo trovato vertebre, spalle, anche, arti e una stretta gabbia toracica, con molte ossa completamente intatte e ancora nella loro posizione originaria. Era un singolo animale, non una dispersione casuale di ossa. Era come un Santo Graal fossile« , ce l'ha spiegare.

Simosthenurus occidentalis canguro dalla faccia corta
Illustrazione di un canguro dalla faccia corta. Crediti: Nobu Tamura

Un esemplare giovanile

Secondo le analisi i denti mostrano poca usura, mentre le ossa del cranio non si sono ancora fuse. Inoltre, le estremità degli arti non sono ancora unite. Sulla base di queste caratteristiche, il team ha identificato l'esemplare come un giovane, il che lo distingue dagli altri fossili della specie. In base alle dimensioni degli arti, questo giovane canguro pesava circa 80 kgche è tanto quanto una persona media.

READ  hanno osservato i vortici elettronici a temperatura ambiente

Da notare che da adulti alcuni esemplari potevano misurare fino a tre metri di lunghezza, due metri di altezza e pesare fino a 220 kg.

Simosthenurus occidentalis canguro dalla faccia corta
Lo scheletro fossile del giovane canguro è completo al 71%. Crediti: Tim Carrafa/Victoria Museums

Questo esemplare è composto da 150 ossa conservate, ritenuto lo scheletro fossile più completo trovato fino ad oggi in una grotta vittoriana, è ora ospitato al Museo di Melbourne. Modelli 3D dettagliati consentiranno inoltre ai ricercatori di esaminarlo da qualsiasi parte del mondo.

Una delle domande chiave a cui i ricercatori sperano di rispondere con questa scoperta è se i canguri stenurini camminavano a grandi passi anziché saltellare, come fanno i loro attuali discendenti. Questa scoperta apre quindi la strada a una migliore comprensione dell’evoluzione e dei comportamenti dei canguri preistorici, arricchendo così la nostra conoscenza della megafauna australiana estinta.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *