Franck Kita (vice amministratore delegato del Nantes): “Continuare ad essere ambiziosi, ma attenzione ai costi”



Il giorno dopo l’inizio della preparazione per la stagione 2024-2025, il vicedirettore generale dell’FC Nantes Franck Kita ha fornito martedì un aggiornamento sulla situazione economica del club. Con un grosso punto interrogativo sui diritti tv che appesantiscono un po’ l’atmosfera. “Ho letto la notizia come voi, quindi non ne so di più, ma la seguiamo con impazienza e preoccupazione. Al momento non ci sono diritti TV. Continueremo a essere ambiziosi, ma dobbiamo rispettare questi nuovi vincoli economici e ora che sappiamo che i tempi saranno difficili, tocca a noi lavorare in modo diverso. Non abbiamo l’idea di fare un piano sociale, ma in tutti i settori dell’azienda dovremo stare estremamente attenti ai costi e alle spese, quindi tutti devono stare attenti. »

“I diritti tv rappresentano il 30% del budget, il 45% dei ricavi, quindi bisognerà contare e stare attenti”

Questo ovviamente è un ostacolo per il reclutamento, anche se il club ha fatto un buon sforzo per attirare Matthis Abline.« Abline, è qualcosa che era stato pianificato, è stata una scelta dell’allenatore e del club, è stata una rinegoziazione e siamo riusciti a concludere questo accordo che è molto importante, che mostra le ambizioni che possono essere le nostre, Lui continuò. E poi era molto importante accontentare il nostro allenatore che contava su questo giocatore. Stiamo finalizzando, dovrebbe essere così oggi (martedì) o domani. »

READ  Serie Euro 84 (17/17): Un trionfo e un signore

Dopodiché bisognerà vendere prima di comprare? “Come proprietà siamo sempre stati molto presenti nei momenti difficili, ha sottolineato Franck Kita. Non abbiamo bisogno di vendere per prendere giocatori, ma i diritti TV rappresentano il 30% del budget, il 45% delle entrate, quindi dovremo contare e stare attenti ai giocatori che prenderemo per rispettare il nostro nuovo budget . » Soprattutto da quando il club è stato informato di un controllo delle sue buste paga alla fine di maggio: “Ciò che cambia non è niente, ce lo aspettavamo, solo che stiamo ufficializzando il rispetto del nostro budget, cosa che inevitabilmente sarebbe avvenuta visto il contesto attuale. Ma abbiamo reclutato Abline e questa supervisione non ci impedirà di assumere giocatori, dovremo comunque rispettare il budget presentato al DNCG. L’anno scorso abbiamo finito un po’ meglio del previsto (75 milioni di euro), oggi saranno circa 80 milioni di euro. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *