Fratture del polso e del gomito per Dorian Coninx



Questo è ovviamente il tipo di problema tecnico che ogni atleta che si prepara per le Olimpiadi spera di evitare. Quest'inverno, durante una giornata di test nella galleria del vento, Dorian Coninx ci ha ammesso che stava sicuramente pensando all'infortunio ma che non avrebbe trascorso sei mesi nella sua stanza. Pochi mesi dopo, il campione del mondo in carica è stato toccato dal destino poiché la sua caduta, sabato durante la parte ciclistica del World Triathlon Championship Series (WTCS) a Yokohama (Giappone), è stata più grave del previsto.

Infatti, oltre alle ustioni su gran parte del corpo, i Grenoblois lamentavano un polso e gli esami effettuati martedì hanno rivelato fratture di questo polso e del gomito destro. Operato questo giovedì, Coninx se ne dovrà occupare ovviamente anche se nei giorni successivi all'operazione potrebbe essere possibile allenarsi con l'home trainer.

“Ciò che richiederà più tempo è andare in bicicletta nella naturaspiega DTN Benjamin Maze. La corsa è possibile tranquillamente dopo una settimana. Il nuoto è la parte più difficile, sono almeno tre settimane senza niente. Il nostro obiettivo è rafforzare rapidamente il polso e aggiungergli carico. »

La partecipazione alle Olimpiadi resta possibile

Autore del primo criterio di selezione la scorsa stagione piazzandosi terzo al Test event di Parigi e vincendo la Grand Final di Pontevedra (e contemporaneamente il titolo di campione del mondo), il francese dovrebbe, sulla carta, garantire la sua partecipazione alle Olimpiadi finendo una volta tra i primi 6 durante il WTCS di Yokohama (ritiro) o Cagliari (25 maggio).

READ  Jean Patry, dopo la vittoria dei Blues contro la Bulgaria in Lega delle Nazioni: “Sapevamo fare la nostra partita”

“Per quanto riguarda la selezione, questa non lo esclude dal gioco ma perde il suo status preselezionato e rientra nel lotto comuneLibro Labirinto. I suoi risultati dell'anno scorso restano acquisiti, lui rimane legittimo per la selezione. La questione va oltre la selezione, ma è se sarà in grado di vincere una medaglia ai Giochi. »

Già ritirato dall'appuntamento italiano, il francese dovrebbe comunque seguire alla lettera il suo programma rimanendo ancora qualche settimana a Grenoble prima di dirigersi a Font-Romeu per il suo ultimo corso di preparazione in vista delle Olimpiadi.

“È un duro colpo ma tengo alto il morale e non ho rinunciato alla mia selezione olimpica e alle mie ambizioni sportive per le Olimpiadiindica il triatleta. Inizia una corsa contro il tempo e farò di tutto per vincerla. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *