Gaël Monfils dopo la sconfitta contro Lorenzo Musetti: “Sono impotente”



“Hai fatto un ottimo inizio, perché la partita sta cambiando?
Ad un certo punto, non ho successo. Mi manca un dritto importante al 15A (sul 5-4 a suo favore nel 1° set), è il primo che mi manca. Dietro, mi mancava un po' di realismo per ottenere questo set. Anche lui ha giocato bene, ha fatto buone risposte. Mi è mancata la fiducia necessaria per chiudere questo set.

Fisicamente stava andando come volevi?
Sono anni che non va bene. Non lo nascondo. È una dura lotta. Purtroppo è più forte. Io gioco a punti, lui gioca a partite. Il realismo è anche la fiducia di sapere che puoi durare molto più a lungo. Oggi mi sento bene per alcuni periodi e meno per altri. Lui inasprisce gli scambi, io faccio un passo indietro, fa più errori e io sono impotente. Dobbiamo essere in grado di contrastare tutto questo, provo a spingermi oltre. Fisicamente non era il miglior Gaël, ma ho dato quello che potevo.

Non mi preoccupo affatto. Cerco di essere realistico. Sono molto più debole di prima. Fisicamente, per quanto riguarda il tennis. Sono qui, sono felice. Sulla terra posso provare a fare prestazioni ma non sarò mostruoso, sono passati anni. Cercherò di giocare bene sulle superfici dove mi sento più a mio agio, dove è in due set, meno restrittivo. È bello perché non mi sono arreso. Anche se sono tre set. Sono momenti ancora piacevoli ma in modo diverso. Ho i miei piccoli obiettivi di fine anno.

READ  Tuomas Iisalo (allenatore del Paris, dopo la vittoria sull'Asvel in gara 4): "Abbiamo smesso di autocommiserarci"

A breve termine volevo qualificarmi per le Olimpiadi. È quasi finito, sarà fantastico. Dietro mi piacerebbe fare una finale in un torneo. Vorrei finire l’anno con una classifica onorevole.

Mi sono registrato al Queen's ma sono terzo. Altrimenti andrò a Maiorca. E dopo Wim'. Giocare buone partite lì può essere abbastanza bello. Per le Olimpiadi, dopo Wim' vorrei giocare ma so che avrò tempo per prepararmi sulla terra (sorride). »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *