Gaston dopo la sconfitta contro Shelton al Roland-Garros: “Il pubblico ha dato tutto, avrei voluto ricambiare”



“Come analizzi questa sconfitta?
Molta delusione. Dobbiamo già congratularci con Ben (Shelton), è un ottimo giocatore. Ora, non ho avuto la mia partita migliore, ma mi sono arrangiato con quello che ho avuto oggi. Ho qualche rammarico per la fine dei set. Stessa cosa per l'inizio del secondo giro, anche se sono davanti mi si rompe abbastanza velocemente. Quindi ecco qua, delusione e un po' di frustrazione, ma questo è il tennis. Contro questo tipo di giocatori, quando fai break devi confermarti subito dietro ed è quello che non sono riuscito a fare. Ma sono comunque riuscito a infastidirlo un po'.

Eri abituato a giocare qui in atmosfere folli, come hai vissuto il sostegno del pubblico durante la partita?
BENE (sorriso), il pubblico mi ha incoraggiato moltissimo, è stato pazzesco. Il pubblico ha dato tutto, avrei voluto ricambiare ma è così. Cercherò di migliorare e di essere migliore l’anno prossimo. Giocare su un campo così è una fortuna, mi veniva la pelle d'oca.

Dopo la tua eliminazione nei quarti di finale all'ATP 250 di Lione contro Giovanni Mpetshi-Perricard, hai accennato al dolore al piede. Come ti sei sentito oggi?
Non ho sentito alcun dolore quando sono arrivato a Parigi. Alla fine della scorsa settimana ho fatto una risonanza magnetica che non ha rivelato nulla, quindi è stato un sollievo. Non ho avuto alcun fastidio quindi non mi nasconderò dietro un potenziale infortunio. Il corpo sta bene, la mente sta bene anche se c'è la delusione dopo la sconfitta.

READ  Pierre Lees-Melou (Brest), giocatore dell'anno secondo “L'Équipe”.

La pioggia e le interruzioni ti hanno dato fastidio?
Penso che abbia dato fastidio a tutti (ride). Non c'è molto che possiamo fare comunque. Si sarebbe detto che potesse essere a mio vantaggio all'inizio del secondo set, ma Ben è riuscito a rimontare meglio di me. Ma la partita non si è decisa su questo. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *