Generazione X e rischio di cancro: uno studio rivelatore


Secondo un nuovo studio, i membri della generazione X potrebbero avere maggiori probabilità di ammalarsi di cancro all’età di 60 anni rispetto alla generazione dei loro genitori. Gli scienziati hanno fatto la previsione dopo aver analizzato le cartelle cliniche di 3,8 milioni di persone negli Stati Uniti a cui sono stati diagnosticati diversi tipi di cancro invasivo tra il 1992 e il 2018.

Tendenze nell’incidenza del cancro

L’incidenza del cancro, cioè il numero di nuovi casi diagnosticati pro capite ogni anno, presenta dinamiche complesse. Mentre l’incidenza di alcuni tumori mostra una tendenza al ribasso, grazie in parte agli sforzi di prevenzione e al miglioramento degli screening, altri stanno registrando un aumento. Resta allora una questione cruciale: le generazioni attuali, come quella delle generazioneaffrontano una maggiore incidenza di cancro man mano che invecchiano rispetto ai loro genitori?

Comprendere queste dinamiche è essenziale per prevenire le malattie e migliorare l’accesso all’assistenza sanitaria, evidenziando al contempo le persistenti disuguaglianze socioeconomiche tra le generazioni. Nell’ambito di un lavoro recente, i ricercatori si sono concentrati sul caso degli Stati Uniti.

Metodologia e risultati

Per questo studio, i ricercatori hanno analizzato le cartelle cliniche di 3,8 milioni di persone diagnosticati con vari tipi di tumori invasivi tra il 1992 e il 2018. Il cancro invasivo è definito come un cancro che si è diffuso dalla sua sede originaria ai tessuti circostanti. Utilizzando questi dati, i ricercatori hanno tracciato le curve dell’età di esordio per visualizzare quante persone ricevono la diagnosi a una particolare età.

L'obiettivo delle proiezioni era quello di stimare quante persone nate tra il 1908 e il 1983 potrebbero avere una diagnosi di cancro entro i 60 anni. Questi modelli statistici rivelano tendenze potenziali, sebbene non possano spiegare le cause sottostanti, come fattori ambientali o miglioramenti nello screening e nella diagnosi.

READ  James Webb individua uno strano gruppo di baby star

IL risultati mostrano che si prevede che i membri della generazione dell’utero nelle donne e del cancro del polmone, del fegato e della cistifellea negli uomini diminuiranno. Tuttavia, i tassi di molti altri tipi di cancro, come quello della tiroide, dei reni e del colon, stanno aumentando per la generazione X.

cancro
Crediti: SeventyFour/iStock

Come spiegarlo?

Diversi fattori possono spiegare queste tendenze preoccupanti. Lo sappiamo in particolare obesità è un noto fattore di rischio per molti tipi di cancro, mentre stili di vita sedentari contribuiscono anche ad aumentare il rischio. Inoltre, esposizioni ambientali più recenti, come alimenti ultra-processati introdotti negli anni ’80, potrebbero anche svolgere un ruolo nell’aumento dei tassi di cancro. Si sospetta infatti che questi prodotti contribuiscano a diversi problemi di salute, compreso il cancro.

Si noti inoltre che i progressi tecnologici nella diagnosi e nello screening, come l’uso di biomarcatori specifici della malattia e dell’intelligenza artificiale per analizzare i campioni di sangue, stanno consentendo di rilevare prima i tumori. Sebbene ciò possa portare ad un apparente aumento dell’incidenza del cancro, rappresenta anche un miglioramento nella diagnosi precoce e potenzialmente nella sopravvivenza dei pazienti.

Questo studio evidenzia l’importanza fondamentale del monitoraggio e della comprensione delle tendenze nell’incidenza di questa malattia attraverso le generazioni. Sebbene alcuni tipi di cancro mostrino tassi in diminuzione, l’aumento generale dell’incidenza tra la generazione X richiede un’attenzione speciale. Questa sorveglianza consentirebbe lo sviluppo di strategie di prevenzione più efficaci e migliorerebbe l’accesso all’assistenza sanitaria.

Questo articolo è solo a scopo informativo e non intende offrire consigli medici.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *