Gignac e il Tigres battuti nella Supercoppa messicana



Terreno neutro forse, ma in tribuna le maglie gialle dell’America, il club più titolato del Messico, avevano un’ampia superiorità numerica rispetto a quelle del Tigres di André-Pierre Gignac. I giocatori di Città del Messico avevano addirittura diritto al loro kop gialloblu nello stadio Los Angeles Galaxy, che ospita il “Campeon de Campeones”, che ha visto sfidarsi i vincitori dei tornei di apertura e di chiusura del Campionato messicano.

Per il suo ritorno ufficiale, il francese, quasi 39enne, ha giocato l’intera partita. Ha avuto la meglio in avvio di gara, prima con un bel cross all’origine di un tiro di un compagno al secondo minuto, poi con una deviazione che lancia l’uruguaiano Fernando Gorriaran, passaggio decisivo per Juan Brunetta al 7′ (1 -0). Ma il suo colpo di testa svitato (45esimo) o il suo recupero interno con il piede destro in aria (63esimo) non hanno fatto la stessa differenza.

Decisivo l’ex giocatore del Bordeaux Dilrosun

Di fronte si è messo in luce Javairô Dilrosun, altro europeo della Liga MX. Un sinistro deviato dell’olandese finisce nell’angolo alto del Tigres per il pareggio (24esimo) e dopo un numero sulla destra, l’ex esterno del Bordeaux crossa sul secondo Alejandro Zendejas che si lancia sul secondo palo per mettere torna Henry Martin, autore senza troppi sforzi (2-1, 35esimo). Per Gignac, alla ricerca del sesto scudetto con il Monterrey, il torneo d’esordio inizierà sabato contro il Nexaca.

READ  Recupero individuale per Presnel Kimpembe (PSG)



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *