Gli Edmonton Oilers pareggiano contro i Florida Panthers nella finale della NHL



Ci sarà una settima e ultima partita per decidere il titolo del campionato NHL. Venerdì, a Edmonton, i Florida Panthers non sono riusciti per la terza volta consecutiva a conquistare la vittoria che avrebbe assicurato loro il primo titolo iridato della loro storia. Davanti al pubblico di casa gli Oilers vincono (5-1) e continuano così la loro fantastica rimonta.

Chi avrebbe potuto affermarlo nove giorni fa, dopo che la Florida aveva vinto contro il suo avversario e aveva portato tre vittorie a zero? Ma Edmonton poi corretto poi la franchigia di Miami (8-1). gioco rimosso 5 in modo più serrato (5-3). Un simile ritorno non si verificava nella finale della NHL dal 1945, quando Detroit rimontava da tre vittorie a Toronto (ma poi perse Gara 7).

Gli Oilers hanno aperto le marcature nel primo periodo con Warren Foegele, prima di scappare nel secondo con Adam Henrique e Zach Hyman. All’inizio del terzo periodo, la Florida ha ridotto il divario, grazie al finlandese Aleksander Barkov. Ma, alla fine della partita, i Panthers hanno fatto uscire il loro portiere per avere un attaccante in più. Una strategia che non ha dato i suoi frutti. Ryan McLeod e Darnell Nurse hanno segnato a porta vuota, completando il successo di Edmonton.

READ  Didier Deschamps sulla maschera di Kylian Mbappé: "È un po' come avere gli occhiali 3D"

I disorientati Florida Panthers avranno almeno un vantaggio sul ghiaccio di casa in Gara 7 lunedì prossimo a Miami. Se gli Edmonton Oilers vincessero, sarebbe la prima volta dal 1942 che una squadra verrà incoronata campione della NHL, dopo aver perso le prime tre partite della finale. Quell’anno, Toronto ottenne un’impresa simile contro Detroit. E il Canada aspetta un titolo NHL da 31 anni (da Montreal nel 1993).



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *