Gli highlights della carriera di Fabio Quartararo prima del suo 100esimo GP


Reclutato dal team Petronas dopo una stagione deludente in Moto2, Fabio Quartararo rafforza la presenza francese sulla griglia della MotoGP, dove Johann Zarco è diventato l’unico detentore francese nel 2018. Il team satellite Yamaha ha quindi scommesso. Si rassicura subito dal livello dei nizzardi. A 19 anni, “El Diablo” ha impressionato in Qatar e ha ottenuto il 5° posto nella sua prima qualifica. La prova non si è trasformata in gara perché il francese si è fermato nel giro di riscaldamento ed è dovuto ripartire dalla pit lane. Abbastanza da sprecare la conoscenza acquisita dalla sua introduzione. Una volta lanciato dimostra comunque le sue qualità realizzando il best lap. Quartararo finito 16efuori zona punti ma conferma il suo immenso potenziale.

Ha concluso la stagione 2019 ribaltandosi costantemente: negli ultimi sette GP, Fabio Quartararo era arrivato quattro volte secondo, sfiorando la prima vittoria di un francese nella categoria regina dai tempi di Régis Laconi nel 1999. Nel 2020, niente più attese. : il nizzardo stappa l’evento inaugurale di questo Campionato Formula Covid. Dietro le porte chiuse di Jerez, il pilota della Petronas ha avuto un inizio di fine settimana da sogno. Ha vinto la pole, ha battuto il record del circuito e ha promesso un duello ardente con Marc Marquez. Il grave incidente dello spagnolo gli impedirà di arrivare alla fine ma il francese c’è. Alle 21, vince davanti a Maverick Vinales. Una serie è appena iniziata e lo porterà molto lontano.

READ  La foto di Auradou e Jegou pubblicata dal loro avvocato è controversa

Il più prestigioso: Emilia-Romagna 2021, un GP per il titolo

24 ottobre 2021, a Misano

Nel 2020 Fabio Quartararo ha iniziato a vincere, ma ha anche perso le forze, vivendo diverse gare fallite. Nel 2021, “El Diablo” è diventato decisamente più maturo, coerente e persino spietato. Entrò anche nel team ufficiale Yamaha rilevando la moto di Valentino Rossi. Anche un’operazione al braccio destro non lo disturba. Dopo aver ottenuto cinque vittorie, accompagnate da cinque podi, arriva a Misano con la possibilità di piegare il campionato, dove solo Francesco Bagnaia ha una piccola possibilità di sfidarlo per il titolo. L’italiano se ne andò per ritardare l’incoronazione, ma cade mentre guidalasciando Quartararo (4°) per entrare nel pantheon motociclistico. « Non credo di aver mai pianto così tante volte in un solo giorno. »mi confidò quel giorno.

La più deludente: Thailandia 2022, su una scopa

2 ottobre 2022, a Buriram

La difesa del titolo era iniziata bene per Quartararo, leader della classifica di metà periodo. Ha però subito l’irresistibile ascesa di Francesco Bagnaia su una Ducati sovralimentata. Il francese si trova di fronte alla sua Yamaha ferma e appare disarmato durante il tour Asia-Oceania. La sua angoscia ha raggiunto l’apice nel GP della Thailandia. A Buriram il francese si è qualificato (4°) ma domenica è annegato durante una gara su una pista quasi allagata. La sua squadra ha commesso un errore nella scelta della pressione dei pneumatici e Quartararo non riparte dal 17esimo posto. La sua frustrazione è terribile e non arriva nemmeno a parlare della sua gara davanti ai media. Continuerà a lottare nelle ultime tre gare ma Bagnaia gli toglierà il titolo per 39 punti.

READ  Il programma del Roland-Garros di giovedì 30 maggio, con Novak Djokovic, Gaël Monfils e Alexander Zverev

Il più inaspettato: India 2023, podio strappato

24 settembre 2023, nella Grande Noida

Nessuna vittoria nel 2023 per il francese, che non sente la Marsigliese dal GP di Germania dell’anno precedente. La Yamaha è in fondo all’onda, molto indietro rispetto ai costruttori europei. Quartararo soffre ogni fine settimana, appesantito dai limiti della sua M1 in qualifica. I motivi di soddisfazione sono rari ma riesce a sperimentarne alcuni, grattando di tanto in tanto un podio, a volte in modo del tutto inaspettato. In India, su un circuito sconosciuto alla MotoGP, il nizzardo ha resistito al caldo opprimente e al rettilineo di un chilometro. Ottiene il 3° posto e lo farà di nuovo due gare dopo in Indonesia. Ad oggi questo è il suo ultimo podio, il 31° in 99 Gran Premi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *