Grégoire Barrère sfugge alle qualificazioni al Roland-Garros



In due partecipazioni risalenti a molto tempo fa (2015, 2017), Grégoire Barrère non aveva mai completato un turno di qualificazione al Roland-Garros. Il francese (30 anni) quest'anno ne ha superati tre per accedere al tavolo finale. Il 108esimo giocatore al mondo ha concluso la sua settimana di vittorie vincendo giovedì contro l'americano Denis Kudla (2-6, 6-2, 6-3).

È il primo dei Blues a superare la trappola della qualificazione per gli uomini, che lunedì erano 28 in corsa. In attesa di Quentin Halys (contro l'austriaco Filip Misolic) e Mathias Bourgue (contro il belga Zizou Bergs), che venerdì disputeranno il loro 3° turno, sulla Suzanne-Lenglen come Barrère.

Dopo un primo set in cui Kudla, 161esimo dell'ATP, non gli ha concesso quasi nulla, il residente dell'Ile-de-France è riemerso pazientemente. Sulla scia di un pubblico che non lo mollava mai, ha gradualmente aumentato la sua intensità, finendo per ambientarsi in campo e distribuire il gioco con precisione.

Ha vinto addirittura sette partite di fila, passando dal 2-2 del secondo set al 3-0 a suo favore del terzo. L'americano ha sicuramente resistito, salvando un doppio break point, ma Barrère si è affidato al servizio (7 dei suoi 12 ace nel set decisivo) per concludere senza tremare troppo. Un lavoro ben fatto, per offrire un'ottava partecipazione al sorteggio finale del Roland-Garros. Contro un avversario che si conoscerà dopo le qualificazioni di venerdì.

READ  Kylian Mbappé beneficerà di una presentazione XXL al Real Madrid dopo l'Euro



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *