Griezmann: “Voglio vincere” contro l’Olanda a Euro 2024



“Come sta Kylian Mbappé e come stai?
Kylian sta molto bene, ha il naso un po’ sgonfio. Vedremo fino all’ultimo momento a seconda delle sue sensazioni. Anch’io sto molto bene. È stata un po’ dura fisicamente durante la preparazione, ma siamo entrati nella competizione pronti per andare avanti.

Come valuti la tua prima esibizione? contro l’Austria ?
Provo a trovare gli spazi, poi sono meno nel vivo del gioco, ho avuto la sensazione che non ce ne fosse bisogno per me così basso. Non è una partita in cui mi sono detto che ero molto bravo.

Durante la tua ultima conferenza stampa hai ripetuto che dovevi adattarti. Sarà ancora così se Mbappé non giocherà?
Tutta la squadra dovrebbe adattarsi. Non so se giocherà o no. Che tu abbia o meno uno dei migliori giocatori al mondo nella tua squadra fa una grande differenza. Vedremo cosa succede. Nel calcio devi adattarti a ogni partita, questo è quello che mi piace. Questa dovrebbe essere anche la nostra forza.

Eri preoccupato per la mancanza di realismo degli azzurri contro l’Austria?
È stata una serata per la difesa, che ha disputato una partita straordinaria, sia nei duelli che nei lanci di palla. Erano molto forti. I giocatori offensivi hanno aiutato molto. Abbiamo sprecato due o tre occasioni che ci avrebbero permesso di chiudere la partita. Non l’abbiamo fatto e sappiamo benissimo che dobbiamo farlo perché puoi prenderne uno a fine partita, come ad esempio la Slovenia (contro la Serbia, 1-1). Cercheremo di migliorarlo. Ma non ho paura per i nostri giocatori offensivi.

“Sono al 100%. Questo è stato visto sul campo”

READ  Giro: ritardata la partenza della 16ª tappa, percorso accorciato causa meteo

Cosa ne pensi di Ronald Koeman, tuo ex allenatore del Barcellona ora alla guida dell’Olanda?
E’ un allenatore che mi è piaciuto molto, abbastanza corretto con i suoi giocatori. Mi ha sempre detto quello che pensava veramente, cosa che non capita a tutti gli allenatori. Era al Barcellona in un momento in cui era molto difficile vincere. Adoro i Paesi Bassi. Questa è una squadra che padroneggia molto bene la sua materia. Sta a noi trovare i difetti.

Ritiene  »noioso » vederli giocare contro l’Austria? E in quali aspetti del gioco ritieni di dover migliorare?
Devi dirmelo… (Lui sorride) La parola « noioso », l’ho presa da te (i giornalisti) perché lo dici spesso. Ci saranno partite in cui avremo bisogno di questo, di essere forti in difesa, di non lasciare nulla all’avversario e l’Austria era la partita perfetta da quel punto di vista. Io devo leggere bene la partita, fermarmi quando serve, quando ho la palla, ma succederà quando la tocco…

Sei frustrato perché non lo tocchi abbastanza?
E’ vero che ho colpito molto meno del solito ma ho quasi segnato. Lì sto molto bene fisicamente. Dopo le due amichevoli ero un po’ stanco e ci ho messo un po’ a recuperare. A 33 anni ti riprendi meno velocemente. Ma ora va molto meglio, sono al 100%. Questo è stato visto sul campo.

“Il nostro allenatore ha sempre quel piccolo tocco tattico durante la partita che farà la differenza”

Come sta Olivier Giroud?
Sempre in forma, sempre felice. Richiede sempre molto lavoro in cucina perché è un ragazzo che pretende molto dai pasti. Lo so, sono seduto accanto a lui. Ma va bene. (Lui sorride)

Come mettersi nell’ombra nella squadra francese quando sei sotto i riflettori del club?
Il mio ruolo è diverso qui e all’Atlético. All’Atlético mi occupo della rifinitura, qui più della costruzione. Ma mi adeguo. Nell’ultima partita non ero molto lontano dal segnare. Mi manca? Mi conosci adesso. Voglio vincere. Se è con uno scopo, fantastico, ma voglio vincere.

Può questo Euro essere il passaggio di testimone tra Cristiano Ronaldo e Kylian Mbappé?
Kylian sta facendo la sua carriera, il suo percorso. Ciò che fa Kylian è eccezionale. Quello che ha fatto Cristiano è inaudito. Dobbiamo smettere di confrontare. Ognuno ha il proprio stile, ognuno farà la propria storia. Devi sfruttare entrambi. E ci assicuriamo che Kylian sollevi questo euro. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *