Guerschon Yabusele (qualificato alla finale di Eurolega): “Dovevamo colpire dall'inizio” contro l'Olympiakos



Guerschon Yabusele (attaccante del Real Madrid), qualificato per la finale di Eurolega): “Ho fatto una Final Four in campo nel 2022, conosco l'atmosfera ma ovviamente è sempre meglio giocare, rispetto allo scorso anno (squalificato, ha saltato le Final Four). Quando non gioco, non so perché, sento di avere più pressione mentre qui, ero in partita, pensavo solo a vincere. (Sulla vittoria delle semifinali) Contro una squadra come l'Olympiacos bisogna colpire dall'inizio. Ce l'abbiamo fatta. Siamo stati in grado di dare il tono, colpirli, sono rimasti sorpresi e con il vantaggio che avevamo (56-37, 20e)anche se loro si sono rimontati nel secondo tempo, noi siamo sempre rimasti 10 punti di vantaggio e abbiamo saputo reagire.

Con il Real Madrid, il miglior club d'Europa, imparo ogni giorno, ho la possibilità di giocare tutte queste finali e sto facendo progressi. Anche quando torno in Francia in estate ci sono cose che riesco a riprodurre e che mi aiutano. (Sul Panathinaikos) Sono sorpreso di trovarli lì? No, l'abbiamo visto in stagione, hanno fatto un grande ritorno (fino al 2° posto), avevano gli strumenti per raggiungere la finale. Cerchiamo di rispettarli e li guarderemo dritto negli occhi. Anche per me sarà una partita speciale, quella contro Mathias (Locatore), ci chiamiamo abbastanza spesso durante la stagione. »

READ  Alexandre Pantoja - Steve Erceg (UFC 301): a che ora e su quale canale guardare l'incontro di MMA?

Chus Mateo (allenatore del Real Madrid): “L’Olympiacos è una grande squadra, con tanto cuore, ha difeso incredibilmente per tutta la stagione, ma contro di loro abbiamo saputo controllare il ritmo, i rimbalzi, il gioco di transizione. Abbiamo continuato a lottare nel secondo tempo perché sapevamo che sarebbero tornati e anche quando hanno iniziato a trovare il successo da tre punti, abbiamo ripreso il controllo. Domenica non c'è più favorito (finale contro il Panathinaikos). Dobbiamo battere una sola squadra e non più di 17 come durante la stagione. »

Georgios Bartzokas (allenatore dell'Olympiacos): “Per noi è la fine della stagione europea, abbiamo affrontato tanti problemi in questa stagione e siamo sfortunati ad incontrare un Real Madrid in grande forma con tutto il suo talento, la sua esperienza e una rosa al completo. Ma c'è tristezza perché non abbiamo iniziato la gara come avremmo dovuto, non abbiamo difeso come abbiamo fatto nel secondo tempo. Diamo loro tre tiri da tre punti e questo dà loro fiducia. Non abbiamo avuto l'approccio giusto per questo tipo di partite, anche se nel secondo tempo abbiamo dato tutto, (Dzanan) Musa e (Sergio) Llull ha effettuato tiri contestati e abbiamo avuto diverse perdite di palla cruciali, il che significa che non abbiamo avuto l'opportunità di mettere pressione al Real. Meritano la loro vittoria e voglio ringraziare i nostri tifosi per il loro incredibile supporto. »

READ  E se Luis Enrique fosse l'X factor del PSG?



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *