Hamish Brown apre il suo contropiede, Felix Mory 16°



Hamish Brown è stato semplicemente irresistibile questa domenica. Terzo prima di iniziare questo round finale, ha lanciato rapidamente le ostilità impilando tre birdie nelle sue prime quattro buche. Dopo aver messo insieme quattro par, il danese ha concluso la sua prima tappa aggiungendo il rosso al suo cartellino a 9 per salire in cima alla classifica.

Al ritorno, il 25enne, partito sulla stessa base, ha rapidamente lasciato indietro i suoi avversari raccogliendo tre nuovi birdie tra le buche 10 e 13. Il suo spauracchio poi concesso alla 14 non sembrava nemmeno averlo fatto dubitare di lui. Così, Hamish Brown ha reagito perfettamente e ha convalidato due ulteriori birdie, a 15 e 17. Solido a 18, lo scandinavo si è assicurato il par confermando un fantastico punteggio di 63 (-18 totale) sinonimo del suo primo titolo nel Challenge Tour.

Williams ancora 2°

Leader alla fine della giornata commovente, Robin Williams non è riuscito a fare nulla. Inizialmente teso (due birdie, due spauracchi nelle prime nove buche), ha cercato di accelerare nel finale (due birdie, a 14 e 16). Tuttavia, con questi sedicesimi, il sudafricano deve accontentarsi di questo secondo posto (-16 in totale), per la seconda volta in questa stagione (dopo il campionato DSC di marzo, nel DP World Tour). Il terzo gradino del podio è occupato da Jannik De Bruyn (-15).

READ  Quando Romario tornerà in servizio a 58 anni

Mory il miglior francese

Seguono Ben Schmidt e Lucas Bjerregaard in quarta posizione (-14 in totale). Un altro duo, composto da Conor Purcell e Tapio Pulkkanen, si classifica al 6° posto. La top 10 è completata da tre giocatori che condividono l'8° posto (-11). Troviamo lì Timon Baltl, Rikard Karlberg e George Bloor. Felix Mory deve accontentarsi del 16° posto (-9). Perfettamente lanciato grazie a tre birdie realizzati all'andata, il francese non è riuscito a mantenere questa dinamica in seguito (uno spauracchio) e ha registrato un punteggio di 69.

Il suo connazionale Alexander Lévy conclude la settimana in modo positivo mettendo a segno anche un cartellino da 69 (quattro birdie, due spauracchi). Il nativo di Orange negli Stati Uniti è arrivato 23° (-7 in totale). Invece, questa domenica, per la prima volta dall'inizio del torneo, Romain Wattel è stato battuto dal campo.

Autore di un round di 72 (due birdie, un bogey, un doppio bogey), il 33enne è in 33esima posizione, accanto a Pierre Pineau e appena davanti a Maxence Giboudot, 36esimo. Più avanti, Robin Sciot-Siegrist è al 56° posto (+1 totale), mentre Andoni Etchenique è 63° (+4).

READ  Francia battuta in finale



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *