Héléna Cazaute, dopo la finale di Champions persa col Milan: « Possiamo essere orgogliosi, ma è ovviamente una delusione »



“Difficile perdere così vicino al gol, dopo la sconfitta contro Conegliano (3-2)…
È dura, penso che abbiamo dato tutto quello che avevamo, non ci sono rimpianti. Loro erano migliori, abbiamo commesso errori di disattenzione nei momenti brutti. Ognuno di noi oggi ha dato il meglio di sé (Domenica). Abbiamo fatto un’ottima corsa, possiamo essere orgogliosi, ma ovviamente è una delusione.

Cosa ha fatto pendere la bilancia a favore di Conegliano?
Ci sono state perdite di lucidità da entrambe le parti, e nel tie-break sapevamo che due o tre punti avrebbero fatto oscillare la partita a favore dell'uno o dell'altro. Francamente ci abbiamo creduto fino alla fine. Ma loro si sono difesi bene e hanno contrattaccato, cosa che non siamo riusciti a fare.

E alla fine è sempre Conegliano a vincere…
Lo sappiamo, sono fatti per vincere (Conegliano in questa stagione ha vinto Supercoppa, Coppa Italia, Scudetto e C1). Ma non ci arrendiamo, ci godremo comunque il viaggio e passeremo l'ultima serata insieme.

E ora, la squadra francese…
Penso che il cambio sarà un po' complicato dopo una stagione del genere, ma una volta che sarò lì… non vedo l'ora di ritrovare i miei amici, l'estate sarà incredibile con la VNL (Lega delle Nazioni) e le Olimpiadi. Devi solo digerirne un po' prima. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *