Humbert esce contro Sonego e incontrerà Casper Ruud ai quarti a Monte-Carlo



Avremmo voluto riscoprire lo spirito glorioso della Coppa Davis ma non potevamo fare di meglio. C'è da dire che quando si sfidano un francese e un italiano, il Masters 1000 di Monte-Carlo è il luogo ideale. Vicino al confine italiano, vede le sue tribune regolarmente riempite di tifosi che non risparmiano sforzi non appena un loro connazionale scende in campo.

Mentre il sole tramontava sulla Rocca, è stato in questa calda atmosfera che Ugo Humbert (15°) è entrato nella corte del Principe per affrontare Lorenzo Sonego (57°). Piccolo problema per lui, sugli spalti c'erano molti più tifosi italiani che francesi e la partita si trasformò presto in una trasferta di Coppa Davis. Quel tipo di atmosfera che travolge Sonego.

Perdente fortunato dopo il ritiro di Carlos Alcaraz, Sonego ha giocato alla grande correggendo Félix Auger-Aliassime al secondo turno (6-4, 7-5). Spinto dal pubblico che esultava ad ogni errore di Humbert, Sonego entra in partita come un uragano. Humbert gli si oppose. Con un fisico progettato per essere efficace sulla terra battuta, è stato in grado di sviluppare schemi di gioco chiari ed efficaci.

Restava da vedere se Humbert avrebbe saputo reagire ad un Sonego che aveva dettato il suo ritmo nell'incontro. Se contro le big si comporta regolarmente bene, sappiamo anche che il francese a volte perde terreno contro giocatori che deve (sulla carta, ovviamente) battere. Un timore giustificato dalle sei palle break che ha dovuto parare in due giochi di servizio. Ma, con le spalle al muro, il francese ha trovato l'energia per dare qualcosa in più. Ed è stato lui a fare finalmente la pausa per tornare su un set ovunque. All'improvviso, i tifosi italiani si sono fatti meno espliciti.

Humbert finisce forte

Dovevi credere che Ugo Humbert avesse fatto la cosa più importante. Così ha strappato il break a Sonego all'inizio del terzo set. Avrebbe ottenuto ancora tre palle break nel servizio successivo dell'italiano, ma quest'ultimo era infuocato sui punti importanti. Non importa, il doppio break è stato per il successivo servizio di Sonego (4-1). L'italiano aveva preso un colpo dal quale non si sarebbe ripreso. Incapace di ritrovare il suo livello in inizio partita, ha sofferto il tennis troppo efficace di Humbert che è avanzato ai quarti di finale dove lo aspettava Casper Ruud, che ha sconfitto Hubert Hurkacz.

READ  Per colpa di Shanghai, Daniel Ricciardo verrà penalizzato di tre posizioni a Miami



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *