I Florida Panthers vincono il titolo NHL contro gli Edmonton Oilers



Al termine della suspense e al termine di uno scenario incredibile nella finale, i Florida Panthers hanno vinto lunedì il titolo NHL in casa al Sunrise, alla periferia di Miami. Per la prima volta nella loro storia furono incoronati campioni. Nella settima e ultima partita della finale, i Panthers hanno battuto gli Edmonton Oilers (2-1), per un totale di quattro vittorie su tre.

Il favoloso ritorno degli Oilers è giunto al termine. La Florida aveva ha vinto le prime tre partite e sembrava, dieci giorni fa, avviarsi verso una facile vittoria. Ma Edmonton si è svegliato, trasportato dal suo gioiello, Connor McDavid, la stella della lega professionistica nordamericana, e ha avuto rimosso i tre incontri successivi. Mai visto in una finale della NHL dal 1945.

Verhaeghe e Reinhart segnano per la Florida

Ma lunedì i Florida Panthers hanno ripreso il controllo. Carter Verhaeghe ha aperto le marcature dopo cinque minuti di gioco. Non c’è tempo da assaporare. Nel processo, lo svedese Mattias Janmark ha pareggiato per gli Oilers. Nel secondo periodo, Sam Reinhart ripristina il vantaggio alla franchigia di Miami. Poi niente. Sergei Bobrovsky, il portiere russo dei Panthers, e la sua difesa hanno tenuto duro.

“Non è più un sogno. Non è un sogno. E’ la realtà »

Matthew Tkachuk, attaccante dei Florida Panthers

Bella generazione (n. 1 della stagione regolare nel 2022, finalista nel 2023), i Florida sono finalmente riusciti a mettere le mani sulla Stanley Cup, il trofeo assegnato al campione. “ Non è quello che pensavo, è molto meglio », ha dichiarato Paul Maurice, allenatore dei Panthers, campione per la prima volta in carriera, dopo due finali perse (Carolina nel 2002 e Florida nel 2023).

McDavid battuto in finale ma MVP

Piccola curiosità: il trofeo di MVP dei play-off è stato assegnato a Connor McDavid, stella degli Edmonton Oilers, giocatore battuto in finale. Ma è comunque una decisione logica. In 25 partite della finale, ha segnato 42 punti. È la quinta volta nella NHL che questo trofeo viene assegnato a un giocatore che ha perso la finale (l’ultima risale al 2003 con Jean-Sébastien Giguère, portiere dell’Anaheim, battuto in finale dal New Jersey).

È successo anche in NBA (una volta, nel 1969, con la leggenda dei Los Angeles Lakers Jerry West, recentemente deceduto), nella NFL (Chuck Howley nel 1971 con i Dallas) e nella MLB (Bobby Richardson nel 1960 con i New York Yankees). Deluso, McDavid non è venuto a ritirare il trofeo durante il protocollo. Mentre Miami festeggiava, il Canada si addormentava nella tristezza. Dal 1993 nessuna di queste squadre è stata campione.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *