I Los Angeles Lakers si qualificarono per i play-off NBA, Golden State eliminato



Tornò negli spogliatoi gettando l'asciugamano a terra, disgustato di lasciare i suoi compagni quando aveva appena pareggiato a 95 a tre minuti dalla fine. Autore di una delle migliori partite della sua carriera, martedì sera, a New Orleans (40 punti, 11 rimbalzi), Zion Williamson si è infortunato alla gamba nel finale di partita, e non è riuscito ad evitare la sconfitta della sua squadra nel finale di partita. la suspense contro i Lakers (110-106).

Dominati nell'area per tutta la partita (solo 36 punti segnati vicino al cerchio), i Lakers hanno fatto la differenza in particolare in tre punti (40% di successo), come il leader D'Angelo Russell, autore di 21 punti a 5/11 da lontano . In vantaggio all'intervallo (punteggio 60-50), hanno visto i Pelicans rientrare progressivamente in partita, ma hanno potuto contare sull'esperienza di LeBron James (39 anni), decisivo nel trovare compagni di squadra e attirare falli (23 punti a 10/10 ai tiri liberi, 9 assist). Interno Anthony Davis ha aggiunto 20 punti e 15 rimbalzi per assicurarsi la vittoria.

Gli Angelinos mantengono il settimo posto in Occidente e affronteranno Denver (2°) nel primo turno degli spareggi dal 20 aprile. Un remake della finale di Conference persa da Los Angeles la scorsa stagione (4-0).

Di fronte, gli Warriors non sono mai riusciti a trovare il loro ritmo, come gli “Splash Brothers”, Stephen Curry e Klay Thompson. Il primo ha segnato 22 punti ma ha perso sei palloni, il secondo ha sbagliato i suoi 10 tiri chiudendo a 0 punti.

Campioni nel 2022, gli Warriors non vedranno la fase finale. Sacramento incontrerà New Orleans per una seconda partita di play-in il 19 aprile. La vincente affronterà Oklahoma City (prima nella classifica occidentale) nel primo turno degli spareggi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *