i paesi più colpiti dalla deforestazione dal 2001


Sebbene le foreste siano considerate risorse naturali essenziali, spesso sono prigioniere dello sviluppo economico. Una recente infografica mostra quali paesi hanno perso la maggior parte della copertura forestale negli ultimi due decenni.

Un milione di km² persi in 20 anni

L’espansione degli stabilimenti, agricoltura e industria sono i principali cause della deforestazione. Sebbene il problema esista da molto tempo, mancano soluzioni, per cui la situazione sta cambiando molto poco. Nel 2021, nell’ambito della COP26 a Glasgow (Scozia), non meno di 141 capi di stato hanno tuttavia ribadito il desiderio di porre fine alla deforestazione. Tuttavia, una grave ambiguità tra deforestazione netta e deforestazione lorda suggerisce che l’impegno potrebbe purtroppo rimanere aneddotico.

Ricordiamoci però che dal 2001 il nostro pianeta ha perso quasi un milione di chilometri quadrati di esercitazioni. È anche importante sottolineare quali sono i paesi più colpiti. In un articolo pubblicato da Capitalista visivo il 5 aprile 2024, un'infografica (vedi sotto) ha utilizzato i dati della Banca Mondiale per classificare i paesi a seconda delle superfici perdute.

infografica sulla deforestazione
Crediti: Visual Capitalist / Banca Mondiale

Principalmente paesi africani e sudamericani

Non sorprende che il Brasile sia molto più avanti in cima alla classifica, patria di nientemeno che Il 63% della foresta amazzonica. Tra il 2001 e il 2021, il Paese ha perso 517.464 km², ovvero il 9% della sua copertura forestale. Completano il trio di testa due paesi africani, la Repubblica Democratica del Congo e l’Angola, con rispettivamente 181.721 km² e 111.012 km² di aree disboscate, ovvero il 13 e il 14% della loro copertura forestale. Osservando la classifica nel suo complesso, ci rendiamo conto che la stragrande maggioranza dei paesi lo è in Africa e Sud America, aree in cui troviamo le foreste primarie più grandi. Sono esclusi solo Indonesia e Messico.

READ  Come SpaceX rifornirà i suoi veicoli spaziali in orbita

L'Indonesia (5° in classifica) lo è un paese noto per la sua massiccia deforestazione che è motivato principalmente dall'espansione delle colture legate al massiccia produzione di olio di palma. Resta tuttavia al di sotto dei 100.000 km², con una perdita del 9% della sua copertura forestale. Citiamo anche la Cambogia, sempre più devastata dalla deforestazione (28.491 km² – 15°), purtroppo favorevole alla rapida crescita delle piantagioni di gomma e allo sviluppo dell'industria locale del legname.

Inoltre, anche un altro paese asiatico è molto colpito, ma per altri motivi, vale a dire la Birmania (62.712 km² – 8°). Da molto tempo ormai, questa nazione si trova ad affrontare una il disboscamento è tanto massiccio quanto illegale.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *