Il Bayer Leverkusen surclassa Francoforte e continua la sua folle serie di invincibilità



Questa volta il Bayer Leverkusen non ho aspettato il momento del denaro superare il suo avversario o strappargli il punto del pareggio per prolungare la sua incredibile serie di invincibilità. Contro il Francoforte, Xabi Alonso ha apportato otto modifiche alla sua formazione titolare rispetto a quella contro cui aveva vinto tre giorni prima l'AS Roma (2-0), nell'andata delle semifinali di Europa League. Ma questo non significa che la sua squadra sia stata delusa domenica. Al contrario.

Ha logicamente aperto le marcature al 12' grazie ad un bel tiro di Granit Xhaka all'ingresso dell'area di rigore, a seguito di una palla respinta male dalla difesa del Francoforte. Ma, controcorrente, i locali sono riusciti a rimontare alla prima occasione grazie ad un cross di testa di Hugo Ekitike (1-1, 32esimo), autore del suo terzo gol nelle ultime tre partite. Ben servito da Farès Chaïbi, che ha fatto la sua sesta offerta stagionale in Bundesliga.

48 partite senza sconfitte

L'ex parigino avrebbe potuto addirittura trasformarsi in un passante decisivo se Omar Marmoush non avesse perso il faccia a faccia. La sanzione del campione è arrivata subito, con Patrick Schick (2-1, 44esimo), che, con un potente colpo di testa, ha portato la sua squadra in vantaggio prima dell'intervallo.

READ  Il Nîmes mette a segno un duro colpo contro la Stella Rossa e può credere nel mantenimento

Il Bayer è riuscito a recuperare grazie ad un rigore di Exel Palacios (3-1, 58esimo) dopo un fallo inutile di Niels Nkounkou. Al termine di un magnifico movimento collettivo, Jeremie Frimpong, entrato in partita cinque minuti prima, ha segnato il quarto gol degli ospiti (4-1, 77esimo) prima che anche Victor Boniface prendesse parte alla festa, su rigore ( 5- 1, 89). Per portare la sua striscia di imbattibilità a 48 partite è stato necessario un gol a fine partita del campione tedesco. Francoforte mantiene il sesto posto, sinonimo di qualificazione europea.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *