Il Brest si blocca contro il Reims e resta alla portata del Lille nella corsa alla Champions League



La partita: 1-1

Privato per infortunio dei suoi due migliori giocatori della stagione (Lees-Melou e Del Castillo), il Brest sapeva che avrebbe dovuto lavorare sodo per tentare di sfruttare una buona opzione per il terzo posto finale in Ligue 1. Ma galvanizzato da un intero popolo che aveva marciato per ore per le vie della città, gli uomini di Eric Roy sono partiti fortissimo, sulla scia di Mahdi Camara che ha costretto Yehvann Diouf alla grande parata dopo 42 secondi.

Ma questa prima occasione era una finzione e il pubblico del Le Blé ha dovuto aspettare mezz'ora per assistere ad un'altra occasione bretone, un tiro al volo di Hugo Magnetti proprio lì accanto. Nel frattempo, il Rémois dell'allenatore ad interim Samba Diawara aveva aperto le marcature grazie ad un magnifico cross ad effetto di Junya Ito di testa di Marshall Munetsi (24esimo).

Come specialista del tempo aggiuntivo, il Brest ha pareggiato con Lilian Brassier (45°+2, vedi sotto) e ha dominato un secondo periodo quasi unilaterale. Ma Le Douaron (65°, 67°) e soprattutto Mounié (78°) mancano di precisione. L'attaccante ha avuto un'ultima occasione, ovviamente di testa. Ma Diouf ha effettuato la parata necessaria (90°+3).

Il giocatore: Brassier, marcatore seriale

Aveva segnato solo tre volte nelle sue prime 103 partite di Ligue 1, ma Lilian Brassier ha scoperto il suo talento da gol nella primavera del 2024 e dopo aver regalato al Brest una vittoria folle. a Rennes, due settimane fa (5-4), il difensore ha trovato ancora una volta l'occasione questo venerdì sera. Con un altro colpo di testa imparabile sul secondo palo, su punizione di Lala.

5

Il Brest ha preso cinque punti nelle ultime cinque partite di Ligue 1. Ne aveva presi dieci nelle cinque precedenti.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *