Il Consiglio di Stato annulla la decisione di rilasciare Mouhamadou Fall per i suoi fallimenti di localizzazione



Tuttavia, poche settimane dopo, il quattro volte campione francese dei 100 metri risultò positivo all'eptaminolo durante i Campionati francesi e anche se fu accettata la teoria della contaminazione da un integratore alimentare, ricevette una sospensione di nove mesi fino al gennaio 2025.

Questi insuccessi non finiscono qui poiché, nell'ambito della violazione degli obblighi di localizzazione, l'AFLD ha presentato ricorso contro la decisione della Commissione per le Sanzioni e il caso è stato deferito al Consiglio di Stato.

Il 16 giugno 2022 è stato visto all'Insep anche se la sua posizione indicava la sua presenza a casa negli Stati Uniti.

Quest'ultimo giudicava e decideva “di annullare la decisione del 6 luglio 2023 della commissione per le sanzioni dell’AFLD che solleva il signor Mouhamadou Fall dal procedimento avviato dall’AFLD e di pronunciare contro il signor Fall le misure di sospensione menzionate nel codice dello sport per un periodo di due anni, così come la cancellazione dei suoi risultati individuali.

Il francese rischia quindi una sanzione di altri due anni, come nel caso di tre violazioni degli obblighi di localizzazione nell'arco di dodici mesi, e dovrà tornare alla Commissione delle sanzioni dell'AFLD.

Era proprio questa violazione che la Commissione Sanzioni dell'AFLD aveva contestato prima che il Consiglio di Stato ritenesse che il velocista fosse effettivamente colpevole e che avrebbe dovuto cambiare la sua posizione per indicare chiaramente che si trovava a Parigi.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *