Il dietrofront di Parigi 2024 sulle bottiglie di plastica per il torneo di tennis



Il Roland-Garros non sarà un sito olimpico come gli altri. Almeno durante il torneo di tennis. Infatti, mentre agli atleti verranno distribuite ovunque bottiglie di plastica, secondo la richiesta di esenzione dalla legge antispreco per un'economia circolare (AGEC), formulato da Cojop e rivelato da Il gruppo nell'aprile 2023, non sarà il caso di Novak Djokovic, Carlos Alcaraz, Iga Swiatek, Coco Gauff e altri. Secondo le nostre informazioni, utilizzeranno invece bottiglie d’acqua, come avviene durante le due settimane degli Open di Francia dal 2021. “Il mondo del tennis è ormai abituato all’uso delle borracce, ci dice una fonte vicina alla FFT. Sono usati anche a Wimbledon. » Il serbo, numero uno al mondo, è anche investitore e ambasciatore di Waterdrop, azienda che propone borracce e panchine con fontane collegate.

Non il piano originale

Questo però non era il piano originale. La Cojop aveva previsto di distribuire parte dei quattro milioni di drink previsti per atleti e arbitri del Roland-Garros. Lo aveva annunciato nell'ottobre 2023 alla Federazione francese di tennis, proprietaria del sito e organizzatrice dell'omonimo torneo. Tuttavia, la FFT ha implementato un sistema di fontanelle collegate alla rete, sei in numero, integrate da bottiglie d'acqua da 20 litri, sigillate e riutilizzabili 20 volte. Il loro impatto sull’ambiente è tutt’altro che trascurabile: riducono l’utilizzo di plastica monouso del 97%, rispetto alle bottiglie.

READ  Il calcio italiano protesta contro il piano del governo di monitorare le finanze dei club

La FFT voleva quindi sapere quale volume di bombole gli sarebbe stato consegnato. Zero, ha risposto Parigi 2024 Si prevedeva di installare dei frigoriferi e riempirli di bottiglie, secondo la richiesta dei 20 membri della commissione degli atleti, in particolare Martin Fourcade, il suo presidente, l'ex tennista Julien Benneteau, l'ex. il judoka Gévrise Émane o anche la schermitrice Astrid Guyart, per paura « avvelenamento del cibo » e di “doping tramite sabotaggio”.

“Una decisione congiunta di Parigi 2024 e FFT”

La FFT alla fine vincerà la sua causa. « Seguendo il lavoro svolto da Parigi 2024 e dai suoi partner, allestiremo un sistema di distribuzione delle bevande durante i Giochi del Roland-Garros che sarà identico a quello del torneo annuale organizzato dalla FFT », COJOP ce lo dice. Che specifica: “Durante il torneo di tennis non verranno distribuite bottiglie d’acqua in plastica monouso sigillate. Si tratta di una decisione congiunta di Parigi 2024 e della FFT, che si basa sugli impegni comuni e sulla maturità dei partecipanti, poiché questo sistema è stato testato per diversi anni presso Roland. » Saranno invece distribuite bottiglie di plastica per l'altro torneo organizzato al Roland-Garros, quello di boxe. “Questa fornitura di bottiglie di plastica sarà accompagnata da un dispositivo di smistamento per recuperare e riciclare le bottiglie vuote”, assicura Parigi 2024.

A sorpresa, oltre alle borracce, durante le Olimpiadi ad ogni atleta verranno fornite due borracce, una flessibile, che non è abituato a usare perché inadatta alla pratica sportiva, e una rigida graduata, nella quale mettono i loro integratori alimentari e mescolarli. Per fare un confronto, ne hanno sei rigidi durante la durata del torneo Roland-Garros. « Verranno installate fontanelle fornite da Coca-Cola per riempire bottiglie e bicchieri d'acqua nei luoghi dei Giochi », aggiunge COJOP. Secondo le nostre informazioni, non saranno connessi alla rete. La multinazionale americana è considerata il primo inquinatore di plastica al mondo secondo la classifica stilata sei anni fa dalla ONG Break Free From Plastic.

READ  L’Arabia Saudita sponsorizzerà la FIFA attraverso Aramco



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *