Il FFF sostiene la produzione di un film contro l'omofobia



Mentre si svolge questo fine settimana la campagna contro l'omofobia organizzata dalla Lega calcio professionistica (LFP), in occasione degli ultimi giorni di L1 e L2, la Federcalcio francese sostiene la realizzazione di « un film che affronta il tema dell'omofobia Discriminazione sessuale nel calcio.

“Man of the Match” del regista Cédric Le Gallo racconta la storia di Anthony Marchand, una stella nascente del calcio, sul punto di essere selezionato per la squadra francese che giocherà i prossimi Mondiali. Allo stesso tempo, deve sposare Nastya, la vincitrice dell'Eurovision, un'unione per la quale le riviste di celebrità competono. Solo che Anthony Marchand è gay e decide di isolarsi per 24 ore nella suite di un palazzo parigino, per prepararsi al coming out, che intende fare tramite i social network senza aver informato chi lo circonda. Ma le minacce telefoniche lo costringono a confidare le sue intenzioni al suo agente…

Il film affronta il tabù dell'omosessualità nel calcio attraverso un espediente originale: una sessione chiusa dai toni thriller. Nel cast di questo film troviamo Jonas Bloquet nel ruolo di Anthony e Lambert Wilson in quello del portiere del palazzo che aiuterà il calciatore. “The Man of the Match” è prodotto da ID+, società creata circa trent'anni fa da Luc Dayan, ex presidente del Lille tra il 2000 e il 2004 e che ha partecipato alla ristrutturazione di diversi club di L1 (Nantes, Strasburgo, Lens).

READ  Lo YouTuber Inoxtag torna in Francia dopo la sua spedizione sull'Everest



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *