Il governo americano risarcirà le ginnaste vittime di Larry Nassar



Secondo giornale di Wall Street, il Dipartimento di Giustizia americano pagherà circa 100 milioni di dollari a un centinaio di ginnaste violentate dall'ex medico della nazionale, Larry Nassar, per chiudere il procedimento contro la polizia federale. Interrogato giovedì dall'AFP, il ministero non ha né confermato né smentito questa informazione.

Questo accordo porterebbe il risarcimento finanziario pagato alle vittime delle azioni di Larry Nassar a più di un miliardo di dollari in totale, di cui 500 milioni da parte della Michigan State University, sottolinea il quotidiano americano. L'ex medico della Nazionale (60 anni) sta scontando l'ergastolo dopo esserlo pesantemente condannato nel 2017 et 2018 per aggressioni sessuali su oltre 250 ginnaste, la maggior parte delle quali minorenni, commesse all'interno della federazione di ginnastica, alla Michigan State University e in una società di ginnastica.

“Errori fondamentali” da parte degli agenti dell'FBI

L'accordo per finire al procedimento avviato nel giugno 2022 contro la polizia federalel'FBI, condotto da più di 90 ginnaste, tra cui la campionessa Simone Biles, è stato concluso alcuni mesi fa, ma non è ancora stato finalizzato, secondo l'agenzia giornale di Wall Street. Nel luglio 2021, un rapporto dell’ispezione generale del Ministero della Giustizia ha concluso ciò “Errori fondamentali” dagli agenti responsabili di questa indagine.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *