Il Lens si rilancia nella corsa all'Europa e spinge il Lorient un po' più in là



La partita: 2-0

Mentre il logorio fisico e mentale dei Lensois aveva creato dubbi sulla loro capacità di resistere nella corsa per un posto europeo, i Sang et Or sono riusciti a ottenere un successo capitale contro il Lorient questo venerdì (2-0), assicurandosi il loro 6° posto provvisorio ha cinque punti di vantaggio su OM e OL. Il Lens non ha fatto tutto bene ma ha messo fine ad una serie preoccupante (quattro punti nelle ultime sei giornate), grazie soprattutto al risveglio di Elye Wahi (vedi sotto). In una serie di sei sconfitte consecutive, il Lorient ha fatto un ulteriore passo avanti verso la retrocessione in Ligue 2.

Di fronte a un muro molto basso del Lorient, il Lens ha subito preso in mano la partita al Bollaert, ma ha avuto difficoltà a trovare spazio per accedere all'area di Merlus. E agli uomini di Franck Haise è mancata per molto tempo il realismo quando sono riusciti ad aprire delle brecce. Mentre Florian Sotoca è stato ostacolato da Montassar Talbi (15°) poi Benjamin Mendy (25°), l'inafferrabile Facundo Medina (32°, vedi altrove), Elye Wahi (37°) e poi Deiver Machado hanno così sprecato tre occasioni chiare (45° +2). la pausa.

Dopo aver ha perso Kevin Danso per un problema muscolare, il Sang et Or mantiene la pressione all'inizio del secondo tempo. Dopo nuovi tentativi più o meno netti (50°, 56°), è stata finalmente una buona pressione di Nampalys Mendy su Tiémoué Bakayoko a dare a Wahi l'opportunità di liberare Bollaert (57°). Cinque minuti dopo, lo stadio Artesiano è stato sollevato da un fischio di Monsieur Pignard, che ha visto un fallo molto poco chiaro del Lorient sulla destra dell'area su punizione di Merlus, invalidando il pareggio.

READ  Il Metz si unisce a Bietigheim, Györ ed Esbjerg nella Final Four di Champions League

Brice Samba ha poi mantenuto il vantaggio del Lens con una superba parata davanti a Mohamed Bamba (77esimo), e il Racing è stato in grado di attaccare in contropiede per assicurarsi la vittoria. Dopo uno sfondamento di sessanta metri e l'appoggio su Adrien Thomasson, David Pereira Da Costa (81esimo) ha fatto il break. Przemyslaw Frankowski ha mancato l'occasione di aumentare il punteggio colpendo il palo (88esimo).

Il fatto: il risveglio di Wahi

Fischiato dal pubblico contro il Clermont il 20 aprile (1-0), Elye Wahi ha risposto mettendo fine al suo digiuno che durava dal 29 marzo e al successo nel derby del Lille (sconfitta per 1-2). Il nazionale Espoirs ha chiuso perfettamente il piede per battere Yvon Mvogo (57°), dopo il buon testing di Nampalys Mendy. Con gioia furiosa, Wahi si è tolto la maglia per presentarla ai tifosi, mostrando il suo numero 9. Il giovane attaccante 21enne ha tirato 13 tiri senza segnare in L1, una serie che non gli era mai capitata. In particolare ha aperto troppo il piede nel primo periodo (38°), ma le sue chiamate e le sue intenzioni sono state buone per tutta la partita. Un investimento ripagato dall'8° gol con il Lens in L1. Wahi è diventato il terzo giocatore nato nel 2003 o successivamente a essere decisivo almeno cinquanta volte nella Top 5 europea (40 gol, 10 assist), dietro Florian Wirtz (57) e Jamal Musiala (55).

READ  Il portiere australiano Lydia Williams si ritirerà a livello internazionale dopo le Olimpiadi del 2024

Il giocatore: Medina era ovunque

Dopo aver avuto una serie di prestazioni deludenti per un mese e mezzo, Facundo Medina si è arrabbiato questo venerdì al Bollaert. Il vivace difensore centrale argentino, prorogato fino al 2028 in aprile, molto spesso si proiettava a fornire soluzioni offensive. Dopo un bel cross verso Sotoca (25°), Medina ha quasi aperto le marcature dopo uno splendido uno-due con Wahi, ma il suo destro, il suo piede difettoso, non è andato a segno (32°). Ancora una volta decisivo sull'occasione di Wahi, che trova Angelo Fulgini in porta (37esimo). L'intesa con l'amico Deiver Machado, pistone sinistro, è stata di grande impatto. Era altrettanto acuto sulla difensiva.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *