Il Manchester City soffre a Nottingham ma torna sull'Arsenal e tiene in mano il suo destino



È una vittoria non ottenuta in maniera facile, ma il Manchester City l'ha conquistata comunque: vincendo al Nottingham Forest grazie ai gol di Josko Gvardiol ed Erling Haaland, i campioni d'Inghilterra in carica arrivano a un punto dall'Arsenal, attuale leader la Premier League. Hanno una partita in ritardo da giocare, al Tottenham, il 14 maggio, che forse permetterà loro di superare i Gunners poco prima dell'ultima giornata di campionato. Nel frattempo, anche stanchi, come Rodri che ha perso tanti palloni, hanno allungato ancora un po' la loro serie di invincibilità, che dura dal 6 dicembre (sconfitta in casa dell'Aston Villa, 0-1).

Haaland, ritorno effettivo

Al di là dello stato d'animo del suo gruppo, Pep Guardiola può esultare per il ritorno di Haaland, che non giocava dal 17 aprile per infortunio, e che non segnava in partita dal 6 aprile. L'attaccante norvegese ha segnato al secondo pallone, nove minuti dopo l'ingresso, dimostrando di restare una risorsa considerevole nella corsa al titolo. Con un vero marcatore, il Forest avrebbe forse potuto conquistare un punto questa domenica, ma Chris Wood ha avuto due grandi occasioni (38esimo, 47esimo), che sono il doppio di troppe per sperare di segnare un colpo contro il City.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *