Il ministro dello Sport camerunese risponde a Samuel Eto'o



Il Camerun sta vivendo un momento raro con la guerra aperta tra Samuel Eto'o, presidente della Federcalcio camerunese, e Narcisse Mouelle Kombi, ministro dello Sport. Mentre quest'ultimo aveva annunciato martedì la nomina di Marc Brys ad allenatore dei Leoni Indomabili, l'icona aveva semplicemente rifiutato questo stato di cose annunciando giovedì di non riconoscere il belga. Si basava sulle sue prerogative nate da un decreto del 2014.

Mouelle Kombi ha risposto venerdì sostenendo un altro testo del 2015 e soprattutto ricordando che tutto è stato convalidato dal presidente della Repubblica Paul Biya, il che equivale a ratifica. Chi oserebbe opporsi al capo dello Stato del paese?

La lunga lettera indirizzata direttamente a Eto'o era accompagnata da spiegazioni sulle modalità di nomina e da una schietta critica alle idee di reclutamento dell'ex Barça, in particolare sugli ingaggi richiesti dalle sue scelte per succedere a Rigobert Song. Brys dovrebbe logicamente arrivare intorno al 10 aprile.

Il suo margine di manovra resta molto limitato in questa situazione di stallo, soprattutto perché la CAF intende esprimere un giudizio sulle indagini – è stato attaccato dai leader camerunesi per casi di corruzione – che lo riguardano. E uno dei vicepresidenti della CAF altri non è che Seidou Mbombo Njoya, l'ex presidente della Federazione camerunese picchiato da… Eto'o nel dicembre 2021. Per quanto riguarda le autorità, la star non ha solo amici .



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *