Il mistero che circonda Inoxtag e la sua scalata all'Everest



Inoxtag, uno YouTuber da 7,6 milioni di iscritti, è riuscito nella sua impresa di scalare come l'Everest lo abbiamo annunciato martedì ? La domanda è sorta da quando Himalaya Trek Vision and Expedition, l'agenzia responsabile della salita, ha cancellato il suo post su Facebook che annunciava il successo della missione.

« Il team Himalaya Vision Treks è riuscito al 100% a scalare la vetta più alta del mondo dell'Everest (lato sud) questa mattina, 21 maggio 2024 » potremmo leggere martedì sul social network. Da allora la pubblicazione è stata ritirata e sono sorti dubbi sulla riuscita di questa scalata.

InoxTag, vero nome Ines Benazzouz, non ha dato alcun segno di vita dall'inizio della sua spedizione insieme a Louis Jammes, direttore, e Mathis Dumas, guida d'alta montagna. Quest'ultimo ha rilasciato alcune foto a metà.

Nonostante la comunicazione molto controllata, gli internauti sono riusciti ad avere notizie grazie a uno sherpa e al suo live TikTok dal campo 2 (6.500 m di altitudine). Una posizione che suggeriva la salita in vetta per lunedì 21 ma secondo l'alpinista ''Diarkos'' e titolare del conto Inoxtag Everest su X.

All'inizio della settimana si trovavano al Campo 4, a 1.200 metri dalla vetta più alta del mondo. Grazie alle condizioni meteorologiche favorevoli, diverse spedizioni hanno raggiunto la loro meta martedì e mercoledì, come quella di Siamo Rita Sherpa.

La scalata dell'Everest effettuata (o meno) da Inoxtag sarà oggetto di un documentario a settembre, poiché Inoxtag ne ha filmato il viaggio, il che potrebbe forse spiegare la mancanza di comunicazione da parte dell'autore del contenuto.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *