il nostro cibo cambierà sapore


Meteo instabile, siccità, ondate di caldo ripetute, nevicate tardive o inondazioni, tanti sconvolgimenti climatici che potrebbero cambiare permanentemente il sapore del nostro cibo.

Composizione del suolo, temperatura, umidità o esposizione ai pesticiditanti fattori che possono influenzare il sapore di un alimento. Anche i parassiti ne sarebbero capacialterare il sapore di alcuni alimenti, spingendo le piante a rilasciare più composti chimici. E non ha intenzione di fermarsi…

L’impatto dei cambiamenti climatici sulle colture

IL modifica climatico ha un impatto significativo sui raccolti e sapore del cibo. Con l’aumento delle temperature, è probabile che i raccolti crescano più velocemente, riducendo il tempo di germinazione dei semi e allo stesso tempo porta ad una riduzione dei rendimenti.

IL episodi ripetuti di ondate di caldo mettono così a dura prova le piantagioni, riducendo l’impollinazione e aumentando il rischio di diffusione dei parassiti. Per non parlare dell’irregolarità delle precipitazioni e delle inondazioni che interrompono la crescita dei raccolti.

Infine, a maggiore concentrazione di CO2 possono ridurre il contenuto proteico e nutrizionale di alcuni alimenti come il grano o il riso.

coltivazione del giacimento di riso riso Asia
Crediti: SPmemory/iStock

Gli alimenti possono cambiare nel sapore, ma anche nella composizione

Oltre a ridurre i raccolti e a rendere sempre più difficile la coltivazione di alcuni alimenti, deregolamentazione del clima possono alterare il sapore degli alimenti e modificarne permanentemente i composti chimici.

IL attuali condizioni di crescita possono così modificare la concentrazione di zuccheri, acidi e altri componenti di frutta e verdura, influenzandone così il sapore. Nello stesso diagramma, il stress idrico causato dalla mancanza di acqua rischia di aumentare la concentrazione di alcuni composti aromatici.

READ  Un viaggio su Marte potrebbe concludersi con la dialisi

Ma il sapore del cibo non è l'unico a vedersi alterato: il qualità nutrizionale degli alimenti coltivati possono risentirne anche a causa dell’aumento di CO2, avendo l’effetto di ridurre il contenuto proteico e minerale di questi alimenti.

Infine, le modifiche al qualità del suolo e il disponibilità di nutrienti può influenzare notevolmente la sapore di frutta e verdura coltivato.

terreno agricolo del coltivatore del campo
Crediti: Maksym Belchenko/iStock

Uva, caffè, ma anche carne e latticini

Con l'aumento delle temperature, il processo di maturazione dell'uva viene particolarmente accelerato, aumentando così il contenuto di zuccheri nel vino, e modificandone gli aromi. Lo stesso vale per il caffè i cui chicchi sono colpiti situazione meteorologicarischiando di ridurre l'intensità della bevanda.

Ma le piante non sono le uniche ad essere colpite: carne e latticini ne soffrirebbe anche cambiamenti climatici. Pertanto, quando e come il bestiame consuma il cibo (anche le piante alterate dalle condizioni meteorologiche) potrebbe modificare la natura dei suoi composti chimici, dei suoi grassi e dei suoi muscoli.

Ripercussioni sul reddito dei produttori

Oltre ad influenzare il sapore del ciboil cambiamento climatico presenta ricadute sociali. In Cina, ad esempio, produttori di tè vedrebbero il loro reddito diminuire di almeno il 30%. periodo dei monsoni dovuto al perdita di sapore parte in questo periodo dell'anno. Con il riscaldamento, il capacità dell’atmosfera di trattenere l’umidità aumenta ad alta velocità, ed è probabile che le precipitazioni si intensifichino durante la stagione dei monsoni.

Stesso modello per colture acquatiche che alla fine soffrirà di un aumento della temperatura dell’acqua e di una maggiore concentrazione di composti chimici.

agricoltori incolti
Crediti: Maksym Belchenko/iStock





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *