Il Pentagono ritiene che la Russia abbia messo in orbita un'arma misteriosa


Recentemente, gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di aver inviato nello spazio un’arma sconosciuta che sarebbe allineata con la posizione di un satellite governativo. Secondo i funzionari americani, questo oggetto, posto nell'orbita terrestre bassa, sarebbe un'arma anti-satellite.

Russia – Stati Uniti: il satellite della discordia

E a rivalità tra Stati Uniti e Russia nello spazio Non è una novità, i primi sono spesso preoccupati per le manovre dei secondi. Recentemente diversi siti e altri canali come ABC News, BBC e Futurism hanno riportato in particolare accuse provenienti dal Pentagono. Il 16 maggio 2024, la Russia ha lanciato un oggetto sconosciuto dal cosmodromo di Plesetsk capace di attaccare altri satelliti, in altre parole a arma anti-satellite. Tuttavia, l’oggetto in questione, chiamato Cosmos 2576, si trova nella stessa orbita di un satellite del governo statunitense, ovvero in orbita terrestre bassa.

« Ovviamente, questo è qualcosa che continueremo a monitorare. Possiamo dire che abbiamo la responsabilità di essere pronti a proteggere e difendere il dominio spaziale e a fornire un sostegno continuo e ininterrotto alla forza congiunta e combinata. E continueremo a bilanciare la necessità di proteggere i nostri interessi nello spazio con il nostro desiderio di preservare un ambiente spaziale stabile e sostenibile.“ha detto il Magg. Gen. Patrick S. Ryder, portavoce del Pentagono.

Russia satellite
Crediti: . screenshot/n2yo.com

Nessuna prova ancora

Dovresti sapere che questo progetto satellitare era già stato denunciato dalla United States Space Force (USSF) nel novembre 2023. Aveva menzionato il sergente maggiore Ron Lerch possibili collisioni intenzionali tra satelliti causato da  » paesi rivali « usando » veicoli killer cinetici“. All’inizio del 2024, i funzionari della difesa statunitense affermarono anche che la Russia stava lavorando allo sviluppo di un’arma spaziale nucleare.

READ  ananas rosa sugli scaffali dei supermercati

Che queste affermazioni siano accurate o meno, tali armi sarebbero contraddittorie il trattato spaziale del 1967. Quest’ultimo prevede infatti che nessun paese debba farlo schierare armi nucleari o qualsiasi altro tipo di arma di distruzione di massa nello spazio.

Da parte russa sono intervenuti funzionari come il viceministro degli Esteri Sergei Ryabkov. L'interessato ha dichiarato in particolare di non voler rispondere alle accuse degli Stati Uniti e questo il programma spaziale russo stava andando come previsto, con i nuovi satelliti che avevano ruoli diversi da svolgere. Se il viceministro menzionasse anche misure mirate rafforzare la capacità di difesa russaha anche affermato che non si trattava di una novità in sé.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *