Il più grande dinosauro piumato era un predatore bipede lungo 30 piedi


Nel vasto pantheon di creature estinte che un tempo governavano la Terra, poche sono affascinanti quanto i dinosauri. Tra questi, un posto speciale occupano i teropodi, questi formidabili predatori bipedi. Sappiamo che alcuni di loro indossavano protopiume, probabilmente nel tentativo di regolare la temperatura nei climi freddi. Concentrati oggi sul più grande di loro.

Sviluppo delle piume nei teropodi

IL teropodi, questi dinosauri bipedi e carnivori, popolarono la Terra per gran parte dell'era dei dinosauri. Tra loro c'erano creature diverse come il temibile Tyrannosaurus rex e l'aggraziato Velociraptor. Ma ciò che rende i teropodi particolarmente intriganti è soprattutto il loro aspetto stretto legame evolutivo con gli uccelli moderni.

Reperti fossili, come quelli del Paradosso di Dilonghanno infatti fornito prove affascinanti: segni di piume su alcuni esemplari di teropodi. Questa rivelazione ha scosso la nostra comprensione dell’evoluzione degli uccelli, suggerendo che gli antenati degli uccelli moderni fossero in realtà i dinosauri.

Questa transizione evolutiva, sebbene complessa, è stata caratterizzata da una serie di progressivi adattamenti anatomici. Tra questi, lo sviluppo delle piume gioca quindi un ruolo centrale. Inizialmente, questi potrebbero essere stati utilizzati isolamento termico e a funzioni sociali come la comunicazione e il corteggiamento. Nel corso del tempo, queste piume sono cambiate, diventando sempre più adatte al volo, dando vita infine alle ali degli uccelli moderni.

Un gigante di nove metri

È in questo contesto in evoluzione che troviamo Yutyrannusscoperto in Cina nel 2012. Misura approssimativamente nove metri di lunghezza Con un peso impressionante di 1.400 chilogrammi, questo predatore supera di gran lunga i suoi predecessori in termini di dimensioni e statura. È l'animale più grande conosciuto per aver indossato piume.

READ  Un nuovo studio sugli episodi lucidi nei pazienti con demenza

Tuttavia, ciò che rende questa scoperta ancora più notevole è la prova diretta fornita dai fossili che questo gigante preistorico era ricoperto di piume. I paleontologi li hanno in particolare individuati piume della fase 1cioè filamentosi, lunghi circa quindici centimetri.

dinosauri piumati Yutyrannus huali
Des plumes fossiles sur la tail de Yutyrannus Crediti: Ossa piumate di Yutyrannus, CC BY-SA 2.0/Wikimedia

Anche se tra i ricercatori è ancora dibattuto se lo Yutyrannus fosse parzialmente o interamente ricoperto di piume, è innegabile che queste protopiume differissero dalle piume moderne.

Invece di esserne dotato barbe (lunghi rami che si estendono dal gambo centrale della piuma), barbule (piccole strutture che si diramano dalle reste) e ganci (minuscole strutture situate sulle barbule che si attaccano alle barbule adiacenti, formando così una struttura forte e flessibile) come le piume degli uccelli moderni, le protopiume di Yutyrannus erano più semplice. Formavano un mantello ispido che probabilmente aiutò il dinosauro regolare la temperatura corporea nei climi freddi.

Alla sua scoperta, Yutyrannusil “bel tiranno piumato”, è diventato una figura emblematica nella storia evolutiva dei dinosauri, offrendo uno spaccato affascinante dell’incredibile diversità di forme e stili di vita che caratterizzavano queste straordinarie creature che popolavano il nostro pianeta milioni di anni fa.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *