Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj rifiuta la tregua olimpica voluta da Emmanuel Macron



Il desiderio di Emmanuel Macron  » fare tutto «  avere una tregua olimpica durante i Giochi Olimpici sembra sempre più complicato. Venerdì, in un’intervista all’AFP, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha dichiarato di aver rifiutato l’idea di un « tregua » nel conflitto tra Ucraina e Russia.

“Ho detto: Emanuele (Macron), non ci crediamo. Immaginiamo per un secondo che ci sia un cessate il fuoco. Innanzitutto non ci fidiamo (Vladimiro) Poutine. In secondo luogo, non ritirerà le sue truppe. In terzo luogo, (…) ditemi Emmanuel (Macron), ho detto, che garantisce che la Russia non ne approfitterà per portare le sue truppe sul nostro territorio”ha indicato Zelenskyj, respingendo a “una tregua che farebbe il gioco del nemico”.

“Non siamo contro una tregua, non siamo contro la fine della guerra. Ma vogliamo una giusta fine a questa guerra. E siamo contrari ad una tregua che farebbe il gioco del nemico”Ha aggiunto.

“I funzionari sportivi internazionali oggi violano i principi della Carta Olimpica (…) nei confronti della Russia impedendo ai nostri atleti di partecipare alle Olimpiadi sotto la loro bandiera, con il loro inno nazionale, ma vogliono che obbediamo alle regole che impongono su di noiha detto Putin. Per pretendere qualcosa dagli altri, devi rispettare tu stesso le regole. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *