Il PSG vince la sua quarta Coupe de France contro Fleury



Favorito di questo derby dell'Ile-de-France, il PSG ha applicato la logica in modo molto lento vincendo contro Fleury (1-0), a Montpellier, questo sabato. Si tratta del quarto successo nella Coupe de France per il club parigino, dopo quelli del 2010, 2018 e 2022.

Prima di arrivarci, abbiamo dovuto attraversare un primo periodo con un tiro in porta (Albert, 10°), segnato dal lento dominio del PSG. Molto possesso palla, pochissimo ritmo, nessuna occasione, i giocatori di Jocelyn Prêcheur si sono scontrati con una squadra di Fleury ben organizzata e molto disciplinata, determinata a tenersi le spalle.

Dopo la sosta il gioco è ripreso sulle stesse, soporifere basi. I giocatori dell'Essonne avrebbero potuto ravvivare la partita con un contropiede, ma Batcheba Louis ha mancato di precisione tecnica nell'avvisare Rosemonde Kouassi in profondità (50°). L'azione più notevole è avvenuta al 65' quando Thiniba Samoura, tenendo Kouassi per la maglia, ha ricevuto una seconda ammonizione in quattro minuti.

Martens segna su un centro innocuo

La sua espulsione, logicamente, lasciava presagire una sequenza più emozionante, con la sensazione che Fleury potesse fare un grande passo. Sfortunatamente per la squadra di Fabrice Abriel, l'incontro si è concluso con un cross innocuo di Lieke Martens, sul quale il portiere del Floriacum, Manon Heil, ha sbagliato (1-0, 73esimo). Grace Geyoro ha avuto l'opportunità di portare a casa il punto (80esimo), così come Tabitha Chawinga (81esimo), ma il punteggio non è cambiato più, nonostante i boulevard della difesa di Fleury negli ultimi minuti e un due contro uno in oro per il PSG ( 90+3).

READ  Rubrica di Philipp Lahm: “Benitez, Mourinho, Guardiola, sono tutti in Xabi Alonso”



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *