Il Sassuolo retrocede in Serie B dopo la sconfitta contro il Cagliari, che ne garantisce la prosecuzione


Undici anni dopo la prima adesione in Serie A della sua storia, il Sassuolo tornerà in Seconda Divisione all'inizio dell'anno scolastico. Dominati in casa dal Cagliari questa domenica (0-2) dopo un gol di Matteo Prati (71esimo) e un rigore di Gianluca Lapadula (90esimo+1), i Neroverdi, 19esimi, a 5 punti dall'Udinese, prima squadra a non retrocedere, non hanno più alcuna possibilità di uscire dalla zona rossa. Al termine di una stagione mancata, gli uomini di Davide Ballardini hanno solo 29 punti dopo 37 giornate, troppo pochi per tornare per un'altra stagione nell'élite.

Dal canto suo il Cagliari si è assicurato il mantenimento grazie al successo in Emilia-Romagna. Gli uomini di Claudio Ranieri, che un anno fa riportò il club in Serie A, hanno 3 punti di vantaggio sull'Empoli, 18esimo, che domina anche negli scontri diretti (1-0 complessivo). Un nuovo successo per il tecnico 72enne, che ha lanciato la sua carriera da allenatore al Cagliari tra il 1988 e il 1991.



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *