Il sindaco di Parigi Anne Hidalgo fa campagna contro l'estrema destra



Non è per festeggiare il suo compleanno che mercoledì il sindaco di Parigi ha convocato la stampa per un aggiornamento sui Giochi Olimpici e Paralimpici. Ma perché «  dal 9 giugno (giorno dell'annuncio dello scioglimento dell'Assemblea nazionale), la gente mi chiede cosa accadrebbe se l’estrema destra fosse al potere  » lei spiegò. “ I Giochi sono il luogo dell'incontro pacifico tra i popoli e sono universali », ha proseguito, ricordando a lungo il contesto in cui è stata decisa la candidatura, sullo sfondo degli attentati del 2015, e sostenuta dal movimento sportivo e dalla città.

« Anche ammaccata, Parigi si è sempre rivelata una città di comunione tra i popoli », ha lanciato l'eletto socialista. “ Con l’avvicinarsi dei Giochi, sì, la Francia sta attraversando una grave crisi democratica, non negheremo. Sì, l’estrema destra è alle porte del potere e porta con sé odio e caos », ha lanciato il candidato sconfitto alle ultime elezioni presidenziali, prima di invocare una barriera contro l’estrema destra.

« Stiamo lottando affinché la RN non salga al potere, questo è il passo 1. (…) Poi, cosa accadrà la sera del 7 luglio, nessuno lo sa. Parigi è la capitale della Francia e assumerò le mie responsabilità politiche e istituzionali. Anche se ci sarà il dramma di un potere di estrema destra, ci sarà sempre un sindaco a ricordarci di essere fedele ai valori di Parigi », ha sottolineato Anne Hidalgo, ricordando che “ I giochi di scommesse saranno gioiosi e popolari » e che la città era pronta ad accoglierli.

READ  Caso Mendoza: l'opposizione alla FFR richiede un'indagine amministrativa

Per ragioni elettorali il sindaco annunciò che avrebbe fatto il bagno nella Senna dopo il 14 luglio e prima della cerimonia di apertura del 26. È un impegno e lo mantengo “, ha sottolineato il sindaco. Interrogato sulla cerimonia di apertura, l'eletto ha ricordato di aver lavorato al progetto iniziale di una parata fluviale tra i ponti Austerlitz e Jena, come durante le prove di lunedì scorso. « Non esiste un piano Bha sottolineato il sindaco. Lo scioglimento non cambia nulla della cerimonia di apertura. »

“Nessuna preoccupazione” per il mantenimento dell'ordine “almeno fino alla fine dei Giochi”

Pierre Rabadan, il suo vice allo Sport, ha ricordato che gli sviluppi possibili sarebbero solo “ legati a questioni di sicurezza che competono al Ministro dell’Interno « . Anne Hidalgo ha aggiunto: “ Lavoriamo molto bene con il capo della polizia Laurent Nunez, ho grande rispetto per lui, è un uomo dialogante e rigoroso “, ha sottolineato. Lei ha precisato di no « nessun problema » sulla continuità del mantenimento dell’ordine” almeno fino alla fine dei Giochi ».

Il sindaco di Parigi ha sospirato quando le è stato chiesto cosa pensasse di Pierre de Coubertin, mentre il passato dell'inventore dei Giochi moderni è oggetto di polemiche. “ Continuiamo a dividerci. Non sono né un giudice né un pubblico ministero, cerco di trovare soluzioni. Diciamo che ci sono zone d'ombra ma anche ispirazioni da Giochi umanisti e moderni. Ho altre battaglie da combattere oltre a sfatare l'immagine di Pierre de Coubertin “, ha concluso.

READ  La LNV non si preoccupa del futuro del Nantes-Rezé e del Nettuno



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *