Il sollievo di Breel Embolo (Svizzera): “Mi stressava non poter giocare”


La presenza di Breel Embolo in conferenza stampa insieme al suo allenatore Murat Yakin, alla vigilia della partita contro la Germania, suggerisce che l’attaccante del Monaco giocherà dall’inizio questa domenica contro la Mannschaft? “Capisco le speculazioni sul fatto se sarò titolare o meno, ma non lo sapremo fino a domaniha risposto il nazionale svizzero. Noi stessi qualche volta siamo rimasti sorpresi. Vedremo. In ogni caso sappi che sono pronto. »

Finora l’ex giocatore dello Schalke e del Borussia M’Gladbach è apparso sistematicamente nel corso della partita: poco più di un quarto d’ora contro l’Ungheria (3-1) con un gol segnato in tempo supplementare, poi la doppietta contro la Scozia (1-1). senza riuscire a forzare la decisione. Embolo ha fatto molta strada dopo una stagione di cinque partite, in L1, con i colori dell’ASM. È stato operatouna rottura dei legamenti crociati del ginocchio nell’agosto 2023, ed è tornato in gara solo nelle ultime cinque giornate di Campionato.

“La cosa che mi stressava era non poter giocareha insistito. Dopo ho ancora la capacità di guardare avanti velocemente. I Crusaders, sai che sono tra i sei e gli otto mesi. Avevo due ambizioni: qualificarmi con il mio club alla Champions League segnando, se possibile, qualche gol. E aiuta la Svizzera durante questo torneo, qualunque sia il mio ruolo. »Il contratto con il Monaco è stato rispettatosi era qualificato per la successiva C1 grazie ad un finale impressionante, una serie di otto vittorie in nove partite a cui Embolo aveva contribuito trovando la rete contro il Clermont (4-1), il 4 maggio.

READ  François Beauchemin e Christophe Boivin firmano a Grenoble

Con la Svizzera, in grado di raggiungere gli ottavi con quattro punti sul cronometro, il resto della storia resta da scrivere. “Quando siamo arrivati ​​in Germania, volevamo sviluppare un buon calcio e superare questo turnoha ricordato. Vogliamo essere convincenti e convinti quando entriamo in campo. Abbiamo una squadra forte. Non ho la sfera di cristallo per dire cosa succederà domani ma vogliamo imporre il nostro stile. »

Embolo, del resto, ha liquidato molto velocemente una domanda su una questione extra-sportiva per concentrarsi nuovamente sul campo. Esattamente un anno fa l’aggressore è stato condannato dal Tribunale penale di Basilea a una pena pecuniaria con sospensione della pena per aver minacciato durante una serata fuori casa nel maggio 2018. “Non presto troppa attenzione al passato, a quello che è successo fuori dal campo. Avrei potuto fare molte cose meglio, ma a volte è più facile a dirsi che a farsi. Io sono l’Euro, ho l’opportunità di giocare, è una sensazione incredibile poter scrivere la storia in Germania. »



Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *