Impronte fossili rivelano nuove specie di rapaci giganti


I ricercatori hanno portato alla luce impronte fossili che rivelano l'esistenza di giganteschi rapaci del Cretaceo. Questa incredibile scoperta, fatta in una distesa fangosa nella prefettura di Longyan, nel Fujian, in Cina, offre un raro scorcio di questi maestosi predatori che popolavano la terra milioni di anni fa.

Cacciatori agili e intelligenti

I rapaci sono dinosauri teropodi carnivori appartenenti alla famiglia Dromaeosauridae. Bipedi, sviluppavano lunghe zampe posteriori, una coda rigida per l'equilibrio e braccia corte ma potenti dotate di artigli affilati. I loro teschi erano dotati di denti affilati adatti alla predazione.

Scoperti in varie parti del mondo, tra cui Asia, Nord America e Sud America, i rapaci variavano in dimensioni, ma la maggior parte erano di dimensioni medio-piccole rispetto ad altri dinosauri teropodi. Alcune specie, come il famoso velociraptor, erano lunghe circa due metri e pesavano fino a quindici chilogrammi.

Sappiamo anche che i rapaci erano tra i dinosauri più intelligenti. Il loro cervello relativamente grande e il loro comportamento sociale complesso suggeriscono che fossero cacciatori strategici, capaci di cooperare per catturare la preda.

Una nuova specie “gigante”.

Un team di paleontologi ha recentemente identificato un nuovo membro di questa famiglia di dinosauri sulla base di impronte fossilizzate in Cina. Questa specie precedentemente sconosciuta, denominata Fujianipus yingliangisi distingueva per le sue dimensioni impressionanti stimate in circa 1,8 m di altezza all'anca e fino a 5 m di lunghezza.

stampe di rapaci
Un confronto tra un essere umano con l'estremità inferiore dell'intervallo di dimensioni stimato Fujianipus yingliangi. Crediti: Antonio Romilio

L'età di queste stampe, risalente tra 80 e 105 milioni di anni fa, suggerisce quindi che i rapaci del Cretaceo raggiunsero dimensioni impressionanti con il progredire di questo periodo. Questa scoperta apre nuove prospettive sull’evoluzione di questi animali preistorici e mette in luce la loro adattabilità e diversità ecologica.

READ  I ricercatori osservano un comportamento straordinario in un orango
stampe di rapaci
Se la dimensione della rientranza non è abbastanza preoccupante, controlla la profondità. Crediti: Antonio Romilio

Come per tutti i rapaci, queste impronte sono caratterizzate dalla presenza dei soli due artigli portanti su ciascun piede, uno piccolo e l'altro molto più grande. Questa caratteristica unica li distingue dalle altre famiglie di dinosauri e dimostra il loro adattamento alla caccia e alla cattura delle prede.

Si presume spesso che il grande artiglio fosse usato per trattenere le prede mentre la mascella del rapace le faceva a pezzi; il suo ruolo esatto è ancora dibattuto tra i paleontologi.

Infine, la scoperta di queste impronte in una regione particolarmente ricca di impronte di dinosauri offre una visione unica della diversità dei rapaci del Cretaceo. Oltre a questa nuova specie, i ricercatori hanno identificato anche impronte attribuite a un velociraptor più piccolo, lungo circa un metro.





Source link

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *